Home League of Legends Sul PBE appaiono i primi cambi ai champion in vista della preseason

Sul PBE appaiono i primi cambi ai champion in vista della preseason

Come ci era stato preannunciato molti campioni subiranno dei leggeri cambiamenti per far fronte alla nuova distribuzione delle statistiche sul critico, quasi tutte le modifiche sono mirate a mantenere lo status quo senza nerfare o buffare nessuno.

Sull’argomento del critico vediamo:

  • Caitlyn vede il suo scaling sulla passiva ridotto al 50% della chance di critico invece che 75%
  • Jhin ottiene 3% di AD ogni 10% di crit invece di 4, il suo danno critico sulla passiva è invariato
  • Senna ha la sua velocità di attacco base aumentata, ma lo scaling ridotto; il suo danno critico arriva a 150% invece che 130%, ma ottiene meno crit chance dalla passiva
  • Yone (e presuppongo anche Yasuo) otterranno il 150% della crit chance dagli oggetti, ma il loro danno critico viene ulteriormente ridotto del 5%

Come si può vedere tutto viene ridotto per rendere il critico una statistica con una curva più stabile e non con spike netti come adesso, tenete a mente che la possibilità di critico è presente in quasi tutti gli oggetti da tiratore a blocchi di 20% per cui Yasuo e Yone avranno 100% crit con 2 oggetti come di consueto mentre un AD arriverà a tali numeri sono a full build. Nonostante la lentezza con cui si raggiunge questo punto gli AD carry otterranno 20% crit da praticamente tutti gli oggetti anche da quelli più situazionali.

Un altro cambio interessante è quello fatto a Viktor il quale non avrà più il suo Hexcore, ma potrà upgradare un’abilità ogni volta che chiude un oggetto completo sia mitico che leggendario; i aggiunta a migliorare una sua abilità Viktor guadagna 10% AP per ogni abilità migliorata, questo renderà Viktor un mostro nel late game con +40% AP senza contare Rabadon.