Home Dota 2 Valve: offerta di Shanghai per ospitare The International 10 rifiutata

Valve: offerta di Shanghai per ospitare The International 10 rifiutata

Mentre il Battle Pass è arrivato ed assicurato, l’evento The International che si dovrebbe tenere a Shanghai è ancora nel limbo.

L’evento appunto, si dovrebbe tenere a Shanghai per la sua decima edizione, con il presunto supporto di Valve e Perfect World ed ovviamente il governo municipale. Ma, il lungo post sul blog dell’analista di Dota 2, Kyle, sulla gestione da parte di Valve del montepremi del suo torneo principale e la scena pro complessiva è stato tradotto e ha ricevuto una notevole trazione nella sfera cinese.

Haitao, il co-fondatore della piattaforma di trasmissione cinese e organizzatore di tornei ImbaTV, ha scritto sul suo Weibo in merito al post di Kyle , sostenendo che il governo municipale ha sostenuto un piano per ospitare The International 10 a Shanghai, ma Valve non è d’accordo.

Haitao ha riferito:

L’intero articolo è impeccabile, anche se ho qualcosa da aggiungere. In realtà, il CEO di Perfect World, il dottor Xiao Hong, si è rivolto a Valve intorno ad aprile / maggio con la speranza di portare il TI di quest’anno a Shanghai, mentre il governo municipale ha espresso pieno sostegno. Valve, tuttavia, non era d’accordo.

Shanghai è stata la città ospitante del TI9, segnando la prima volta che il principale evento di Dota 2 si è tenuto al di fuori del Nord America e dell’Europa. Il TI10 doveva inizialmente tenersi a Stoccolma, in Svezia .

Il CEO di LGD Gaming, Ruru, ha confermato l’account sui suoi social media personali :

Esatto, il governo di Shanghai era disposto a coordinare l’evento con la stessa priorità di League of Legends ‘ Worlds, ma Valve non era d’accordo.

Valve ha spiegato la decisione dell’azienda di sospendere TI e il Dota Pro Circuit in un post sul blog a settembre.

Una volta che la portata della pandemia COVID-19 è diventata chiara, abbiamo pubblicato i nostri piani per ritardare The International e avviato le arene di pre-prenotazione per varie date e paesi alternativi in ​​tutto il mondo. Abbiamo quindi iniziato a ricercare come eseguire The International in base a come potrebbero verificarsi diversi scenari di pandemia, con la speranza di poterlo ospitare il prima possibile.

Con l’avvicinarsi della metà dell’estate, lo sviluppatore è rimasto “molto preoccupato” poiché “la volatilità della pandemia era cresciuta in modo significativo”, il che ha reso difficile che ci fosse un calendario coerente per i prossimi tornei.

Valve alla fine ha deciso di posticipare completamente il TI10, “operando in base al presupposto che il risultato più probabile” è che l’evento mantenga la sua sede di Stoccolma e inizi nell’agosto 2021. L’attuale stagione DPC potrebbe essere programmata per ricominciare nei primi mesi del nuovo anno.