Home League of Legends Guide Legends of Runeterra: Deck Guide ~ TK/Soraka Control

Legends of Runeterra: Deck Guide ~ TK/Soraka Control

Bentrovati amici di Outplayed,
è passata una settimana dall’uscita di Monuments of Power, secondo blocco di Call of the Mountain, che ha introdotto 40 nuove carte tra cui 3 nuovi campioni ed una nuova tipologia di carte: i Monumenti! 

Mentre il meta si stava stabilizzando attorno a tre tipologie di mazzi (Discard/Pirate Aggro, Ramp decks e Lee Sin Combo), un nuovo mazzo si è fatto notare fin da subito. Stiamo parlando del Tahm Kench/Soraka, un deck control/combo piuttosto inusuale. Infatti il mazzo presenta una win-condition unica: curare i propri alleati per vincere grazie all’effetto del monumento (Landmark) Star Spring.

Per questa ragione la prima regione che andiamo ad analizzare è Targon. Infatti da questa regione ci fornisce gli incantesimi principali per la nostra strategia; incantesimi come Guiding Touch o Bastion che ci aiutano a supportare, curare e proteggere le nostre unità. Fondamentale è poi la presenza di Soraka che una volta portata al livello 2 diventa un pezzo fondamentale per continuare a pescare le risorse indispensabili per mantenere il controllo della partita.

                

La seconda regione, Bilgewater, invece mette a disposizione le unità per il nostro mazzo. Infatti dal nuovo set provengono unità, come Boxtopus o Fortune Croaker, dalle alte statistiche e con ottime abilità per un basso costo, unica nota comune è il fatto di auto-infliggersi dei danni per poter essere giocate o attivare il loro effetti. Quello che a primo impatto può sembrare un difetto risulta invece la chiave di volta che fa funzionare il deck: abbiamo la possibilità di curare e sostenere le nostre unità aggressive che ci permettono così di controllare il board, portare danni al Nexus nemico e preparare la nostra win condition.

                 

A completare il nostro piano troviamo Tahm Kench, con il quale potremo mangiare le unità avversarie e ripulire così le ultime difese avversarie e assicurarci il controllo del board.

Vediamo un esempio di lista:

CIBAIAYGAQDQQDYIAMERWHJDFUZTINZ4AEBAGCITKUAA

Tips & Match-up 

Il mazzo non è sicuramente tra i più banali da utilizzare ed è più adatto a giocatori esperti o che vogliono migliorarsi da un livello intermedio, infatti come tutti i deck control richiede un’ottima conoscenza del metagame per gestire al meglio la fase di mulligan e le risorse. Detto questo, in generale vogliamo essere sicuri di vedere Star Spring e Soraka il prima possibile. Quest’ultima ci permetterà non solo di avere un ottimo bloccante ma un volta livellata ci permetterà di pescare carte extra ogni turno, fondamentale per non finire le risorse. Ma vediamo i consigli nel dettaglio del meta attuale:

      • Vs Aggro (Discard o Pirate)
        Contro aggro dobbiamo sfruttare molto Soraka sia come bloccante sia per rendere degli ottimi bloccanti le nostre altre unità curandole ogni turno; ad esempio Boxtopus assieme a Soraka può bloccare completamente i primi turni di aggro. Tahm Kench può essere tenuto in una mano iniziale a patto che si abbiano almeno altre due carte per reggere i primi turni, ma date sempre precedenza a Broadbacked Protector come drop a 4. Evitate di giocare Star Spring fino a quando non stabilizzate il board. Se in ranked notate che il meta è polarizzato dagli aggro potete sostituire Zenith Blade con Hired Gun per agevolare la rimozione delle unità avversarie.

 

      • Vs Warmother Control
        Match non facile per due motivi: da un lato i suoi mass-removal risultano difficili da aggirare e una buona The Ruination può farvi perdere la partita. Dall’altro le sue unità aggressive risultano spesso molto scomode da rimuovere con Tahm, che va invece sfruttato per togliere le unità che generano mana (es. Wyrding Stones). Il mio consiglio è quello di portare continui danni con le nostre unità e sfruttare al meglio Star Shepherd per chiudere la partita.

 

      • Vs Lee Sin/Zed Combo
        Match up abbastanza sul 50/50, nel mulligan dovete cercare Star Spring se non lo avete nella mano di apertura. Soraka tende a neutralizzare Zed, mentre Tahm forza l’avversario ad utilizzare Deny/Nopeify/Bastion per non farsi mangiare le proprie unità. Hush è sicuramente una power card ma va utilizzata con accortezza per evitare OTK (One Turn Kill) da parte di Lee Sin o per vanificare l’overbuff di un’unità avversaria.

 

      • Vs Swain/TF Midrange
        Altro match-up abbastanza problematico dato che il mazzo sfrutta molte removal che permettono di eliminare unità danneggiate, in particolare fate attenzione a Scorched Earth che è in grado anche di rimuovere Star Spring vanificando così la vostra win condition (ricordate che avete sempre i danni per poter vincere!). Molto importate è l’utilizzo che farete di Astral Protection e Guiding Touch per mantenere in vita le vostra unità e come giocate attorno alle removal avversarie.

Anche per oggi è tutto, spero di avervi incuriosito e spinto a provare questo mazzo, che se pur difficile è davvero divertente e bello da giocare. Noi ci vediamo invece alla prossima guida, fino ad allora buona fortuna nella ranked!

Articolo precedenteRed Bull Flick – Il torneo internazionale CS:GO Australiano
Articolo successivoEpic Games conferma che la partnership tra Fortnite e Marvel continuerà oltre la stagione 4
Giocatore competitivo di Yu-Gi-Oh! da 14 anni, sono da sempre un appassionato di giochi di carte e strategici. Negli ultimi anni mi sono avvicinato al mondo Esport legato a LoL e al nuovo gioco di carte di casa Riot, Legends of Runeterra.