Home League of Legends Esports 5 scenari (poco) plausibili prima della Worlds Final 2020

5 scenari (poco) plausibili prima della Worlds Final 2020

10 lunghi mesi di attesa, per arrivare finalmente alla Finale dell’edizione numero 10 dei Worlds dove si affronteranno Damwon Gaming e Suning per ottenere quello che, comunque vada, sarà il primo titolo per una di queste organizzazioni. La posta in gioco è altissima. Per smorzare i toni, vediamo cosa sicuramente (?) non succederà. Ecco a voi 5 scenari che potrebbero presentarsi alla vigilia della serie più importante della stagione competitiva di League of Legends.

1-
Comincia la serie, con i Damwon al sicuro sul loro fidato lato blu della mappa ed i Suning da redside. Tutti gli occhi sono puntati in toplane, a causa del matchup diretto tra Nuguri e Bin, rispettivamente su Gangplank e Camille. Lo scontro è straniante, con Bin che cerca di mettere in difficoltà il suo avversario coreano il quale però appare totalmente imperturbabile, continuando a ripetere meccanicamente le stesse azioni, uccidendo l’altro e accumulando un vantaggio costante in sidelane. Nuguri è inarrestabile, robotico. I Suning cercano di giocare lontano da lui, raggruppandosi per dei teamfight 4v5 – ma tutto sembra inutile. 1-0 Damwon. I giocatori si alzano per andare nel backstage e discutere del prossimo piano ma Nuguri resta ancora lì, preso a picchettare le dita sulla tastiera muovendo il mouse senza interruzione. Gli arbitri tentano di smuoverlo ma nulla. Lo strattonano ed all’improvviso del fumo sembra uscire dalle orecchie del giocatore, che accelera i suoi movimenti fino a bloccarsi e cadere a terra con un sonoro bonk metallico. Quello che sembrava essere un giocatore umano era in realtà un cyborg. Squalifica immediata per i Damwon, vittoria a tavolino per i Suning.

2-
Dopo la cerimonia di apertura, un’atmosfera esplosiva avvolge il Pudong Football Stadium, pronto ad assistere ad un’inedita finale mondiale tra due squadre capaci di stupire e divertire. Il rumore è costante, le urla e gli applausi si sprecano. Inizia il primo game e in breve tempo i tifosi fanno calare la loro intensità: i Damwon dominano da subito grazie ad una pulizia di esecuzione incredibile, cercando di limitare il più possibile i rischi, non ingaggiando mai gli avversari e punendo ogni singolo errore di esecuzione congelando le ondate ed impedendo ai Suning di farmare. Il primo game si conclude 3-2 in favore dei coreani, dopo 40 minuti di esecuzione perfetta e pulita, ma non divertente da guardare – coreana, insomma. Lo stesso si ripete nella partita successiva, ancora una volta giocata in modo estremamente efficiente e dominante, così come nella terza ed ultima. Un secco 3-0, con i tifosi che fischiano la prestazione dei DWG campioni del mondo, desiderosi di vedere tutt’altro. Il dominio coreano è tornato, come ai vecchi tempi.

3-
L’hype per la Finale è alle stelle, a pochi minuti dall’inizio della prima draft. Si parte, con tutti i giocatori attentissimi al loro comportamento. Dopo qualche istante di gioco però una pausa, con gli arbitri che si avvicinano da entrambi i lati ai players, in particolare a Nuguri ed SofM. I volti degli ufficiali di gara sembrano piuttosto perplessi, ma fanno proseguire l’azione. I due giocatori interessati continuano a giocare come se nulla fosse, ma ogni tanto mollano il mouse ed iniziano a scrivere velocissimi con entrambe le mani. Gli altri otto giocatori iniziano a ridere mentre il toplaner dei DWG ed il jungler dei SN tornano per la prima volta in base. In poco tempo le risate arrivano anche nel broadcast team, che inizia a raccontare ciò che sta succedendo: entrambi i player hanno aperto la calcolatrice sul loro pc, calcolando l’efficienza di ogni singola build che potrebbero scegliere per sfruttare al meglio i loro gold. L’ilarità generale però sparisce ben presto, quando tutti si rendono conto che i due non hanno intenzione di muoversi finché non avranno compiuto la scelta migliore, dovendo però rivalutare il tutto ogni volta che ricevono più oro. Scrivo al presente ma vengo dal futuro, dal 2025. I due stanno ancora fermi, la serie è ancora sullo 0-0.

4-
La serie è al via, ma i Damwon sembrano essere rimasti in hotel. Il primo game li vede in enorme difficoltà, dovendo affrontare dei Suning in pieno comfort. Bin approfitta di un Nuguri in piena modalità limit testing, Canyon non è il jungler esplosivo visto durante tutto l’anno e la sinergia tra SwordArt ed Angel in aiuto di SofM è troppa perché i coreani riescano a trovare una risposta valida. Insomma, nulla va come deve andare, 1-0 Suning. I giocatori cinesi si alzano dalle loro sedie ridacchiando e facendo gesti di esultanza verso la folla. Le telecamere si spostano verso dei Damwon mai così spenti. Dopo la pausa i Suning entrano di nuovo sul palco ridacchiando, mentre i coreani hanno sguardi gelidi, da assassini. Il secondo game dura 20 minuti, il terzo 23, il quarto 17. 3-1 DWG, il pubblico cinese è ammutolito.

5-
Nonostante le speranze di moltissimi fan, ci si appresta ad assistere alla prima finale negli ultimi tre anni senza nessun team europeo coinvolto. Il pubblico cinese del Pudong Football Stadium è in visibilio, dopo un anno così difficile a causa degli eventi mondiali. La serie comincia, e le due squadre non si trattengono affrontandosi a viso aperto. Ogni scontro è più duro del precedente, con i Damwon che trionfano nei primi due, ed i Suning che – trascinati da un Angel stranamente esplosivo rispetto a quanto visto in occasione delle precedenti partite della kermesse – riescono a pareggiare. Il quinto game va a favore dei padroni di casa, supportati dalla folla, che si impongono dopo un Elder Steal di SofM, in precedenza vittima di un furto del Barone Nashor per mano di Canyon. Giunti alla premiazione però accade qualcosa di strano: i Leoni salgono sul palco ma sembrano non riuscire a rispondere alle domande degli intervistatori. Angel fa un passo avanti con il microfono in mano, si tocca la faccia e… si toglie la maschera, rivelando in verità di essere Abbedagge. Gli altri fanno lo stesso: Odoamne, Gilius, Neon e Dreams, insomma lo Schalke04 al completo. “Miracle run completata”.