Home League of Legends Esports PUBG Mobile tornerà in India, anche in campo Esport

PUBG Mobile tornerà in India, anche in campo Esport

Secondo un comunicato, PUBG Mobile tornerà in India ma con vari cambiamenti. A quanto pare il titolo sarà diverso dalla versione globale: il personaggio sarà già vestito e sarà ambientato in un campo di addestramento. Nella versione globale il personaggio invece partiva con intimo ed i costumi migliori esser man mano comprati. Per non dimenticare il cambiamento più importante: il sangue sarà di colore verde.

Fortunatamente PUBG Corp. ha deciso che investirà $ 100 milioni nello sviluppo e vitalizzazione delle industrie correlate nel paese.

Vi ricordiamo che PUBG Mobile è stato bandito dall’India il 2 settembre e che da lì anche tutti i team Esport indiani non dovrebbero partecipare ai vari tornei. Questo perché il titolo ha presumibilmente rubato alcuni dati dei giocatori e trasmessi a server esterni all’India. Oltre a questo, nel 2019 sono stati anche arrestati 10 studenti che giocavano a PUBG.

La società ha dunque spiegato che gestirà tutte le informazioni in modo più sicuro. La protezione della sicurezza dei dati degli utenti sarà una “priorità assoluta”, secondo l’annuncio di oggi, infatti ha stretto una collaborazione con Microsoft Azure, in modo da tutelare a pieno i giocatori. Sembra dunque che PUBG non stia avendo problemi al momento.

PUBG  Corp. prevede di creare un ufficio in India che impiegherà almeno 100 persone. La società ha dichiarato che queste persone si specializzeranno nello sviluppo di giochi, negli affari e negli Esport. Afferma che questo è il più grande investimento di una società coreana in India esclusa la produzione. Ottima notizia per eventuali team indiani.

PUBG Corp. ospiterà anche una “lega di Esport professionali” esclusivamente per l’India. Ha in programma di rendere questo il “più grande” evento di Esport del paese. Recentemente, la società ha annunciato un campionato in franchising per PUBG Mobile in Giappone con un montepremi di oltre $ 2,8 milioni. Qualcosa di simile potrebbe accadere anche in India.