Home League of Legends Esports La triste ironia del ritiro di Doublelift

La triste ironia del ritiro di Doublelift

Tutti sono rimasti sorpresi dalla notizia del ritiro di Doublelift, storico adc statunitense e giocatore più titolato del Nord America, specialmente considerando la sua fame di confronto con altri talenti di livello mondiale e l’arrivo di Perkz in maglia Cloud9.

Anche considerando il team costruito dai TSM, con Huni, PowerOfEvil ed il support SwordArt reduce dalla finale mondiale con i Suning ad aggiungersi al già promettente Spica sembra strana la decisione di Doublelift di non voler tentare per un’ultima volta la corsa al titolo LCS.

Ed infatti – stando a quanto raccontato da Doublelift stesso durante un suo streaming ed in precedenza dallo streamer IWillDominate – il piano iniziale sarebbe stato proprio di continuare almeno per un altro anno.

 

Sarebbe stato proprio l’8 volte campione LCS a chiedere al management del proprio team di contattare SwordArt e proporgli di unirsi ai TSM per il 2021, così da assicurarsi un world class talent per affrontare il più che temibile roster messo su dai C9.

La prima fase delle trattative sarebbe però andata male, con i TSM pronti a ripiegare sul giovane Palette, giocatore vietnamita vincitore del VCS Summer Split 2020 con il Team Flash e visto in precedenza all’MSI 2019 con i PhongVu Buffalo G2 Slayer.

È a questo punto che in Doublelift si spegne qualcosa e che viene meno la voglia di competere, specialmente considerando le storiche difficoltà in ambito internazionale. Arriva il comunicato via TwitLonger, arriva l’ufficialità del suo ritiro e dell’acquisizione da parte dei TSM del giovane adc Lost per sostituirlo… ed infine arriva SwordArt.

Insomma, una beffa del destino che sembra inevitabile, con i TSM che hanno trovato l’accordo con l’ex Suning solo quando il promotore originario dell’intera trattativa aveva già dato l’addio al gioco. Non sono pochi i fan a gridare al complotto ed all’intenzione secondo loro malcelata dei bianconeri di togliersi di mezzo un player scomodo ed ingombrante – anche se sembra difficile pensare che ci sia malizia, anche data la relazione tra Doublelift e Leena Xu, presidente degli stessi TSM.

Vedremo se l’adc abbandonerà il ritiro tornando più avanti a competere o se accetterà l’ironia della sorte.