Home Altro Mobile Legends: Bang Bang – recensione e paragone

Mobile Legends: Bang Bang – recensione e paragone

Avete letto bene, parleremo del gioco che tutti considerano il gemello cattivo di League of Legends: Mobile Legends Bang Bang.

Sebbene sia sottovalutato, fortunatamente non da tutti, Mobile Legends vanta di essere un titolo modello come MOBA per dispositivi mobile, sia per Android che per iOS. Inoltre è anche famoso in campo Esport, infatti la MOONTON ospiterà il campionato mondiale a Singapore dal vivo a gennaio 2021, con la collaborazione di Cybersports e Online Gaming Association. Ovviamente ci saranno tutte le dovute precauzioni a causa del COVID-19, e sarà il primo torneo Esport dell’anno a svolgersi di persona, come evento globale.

Ovviamente mentre leggete non potrò mancare un commento come “si ma è uguale a quello”, “okay ma è molto simile”, “e cosa ha di speciale”. Siamo qui per mettere su carta (o in questo caso sullo schermo) tutte quelle similitudini con l’altro titolo gemello e dire in cosa Mobile Legends è differente.

Specifichiamo che lo scordo anno la Riot Games fece causa ai creatori di Mobile Legends per le troppe similitudini, a partire dalla mappa.

Da qui possiamo partire col dire che Mobile Legends è sicuramente più dinamico di League of Legends e Wild Rift in quanto le partite possono durare anche 10 minuti e soprattutto non vi è la necessità di tornare in base ogni volta se si vuole comprare un oggetto per la build.

Nota più importante: se abbandonate il game per qualsiasi motivo, non avrete il ban.

Mobile Legends, iniziamo!

Ovviamente dovete scegliere un vostro nome utente, facendo molta attenzione a ciò che scrivete e soprattutto vi deve piacere, siccome per cambiarlo ovviamente bisogna pagare, oltre a scegliere la bandiera, che verrà sempre mostrata sopra il vostro nome utente in modo che possiate anche conoscere meglio i vostri compagni di squadra ed eventualmente rigiocarci altre volte.

Per capire le basi del gioco vi verranno sottoposti 2 tutorial in modo da capirne bene le dinamiche, dopo aver fatto almeno due partite, ci saranno altri piccoli tutorial che potete selezionare in modo da riscattare dei premi.

Stessa cosa la si trova in Wild Rift, che vi premia se completate tutti i tutorial. ORA CHI HA COPIATO CHI?

Passiamo oltre, vi spieghiamo tutti i pulsantini colorati che trovate nella Home di Mobile Legends.

HOME

Oltre ovviamente a trovarci le monete che avete guadagnato, il vostro profilo e i messaggi del gioco stesso che contengono i vari aggiornamenti o eventi, in basso troverete le voci: Preparazione, Eroi, Traguardi ed Inventario.

Preparazione: si tratta principalmente degli emblemi che potete potenziare a seconda del danno fisico o magico, che potete attribuire al vostro campione. Se li potenziate ovviamente il vostro campione sarà più forte. Oltre agli emblemi potete trovare anche le varie build, i tutorial e ciò che vi serve per il vostro eroe in modo da farlo combattere ai massimi livelli. Ovviamente per poter potenziare gli Emblemi non serve solo le monete che guadagnerete ma anche alcuni frammenti che potete ottenere se completate gli obbiettivi e missioni giornaliere.

Eroi: questo è molto semplice, si tratta dell’elenco completo degli eroi che possedete e non. Vengono differenziati anche per genere, quindi troverete i Tank, Combattente, Assassino, Mago, Tiratore e Supporto.

Traguardi: questo è quello più interessante, racchiude tutti gli obbiettivi principali come stile del giocatore. Per esempio contiene obbiettivi come Oro guadagnato, Torri distrutte, danni subiti e non, che fanno ovviamente crescere il livello del giocatore ed ovviamente vi fanno anche riscattare varie ricompense. Ovviamente vale sia per il comportamento in Normal e sia nelle Classificate.

Inventario: chi non sa cosa significa? Ma ve lo spieghiamo lo stesso. Nell’inventario potete trovare tutte le vostre collezioni di frammenti che vi servono per i potenziamenti.

Per quanto riguarda la parte sinistra della home potete trovare ovviamente il Negozio, gli Eventi, Starlight e i vari scrigni gratuiti e giornalieri. Anche in questo caso potete riscuotere ricompense e salire di livello, ma anche comprare campioni, skin e molto altro.

Mettendolo a paragone con Wild Rift, (semplicemente perché è LoL su mobile e ci sembra più giusto) in Mobile Legends ci sono molti più premi. Non tutto è a pagamento e hai la possibilità di ricevere molte più monete rispetto alle essenze blu di Wild Rift. Inoltre ogni giorno potete avere uno scrigno contenente anche un campione o una skin, mentre in Wild Rift dovete aspettare gli eventi.

Passiamo ora a giocare, la scelta delle modalità consiste in Classica, Classificata, Rissa, vs I.A. ed Arcade. Oltre ad una nuova modalità che è molto simile a TFT della Riot Games.

So che lo state pensando e per questo vi rispondo con: SI, la modalità Rissa è simile all’Aram di League of Legends.

Finalmente si gioca

Prima ovviamente dell’inizio della partita verrete messi in lobby con il resto del vostro team dove potete concordarvi sul cosa prendere ed in quale lane andare.
La squadra ideale è composta da:

Tank: in modo da essere da poter resistere ai danni dei nemici e nei combattimenti di mischia puù anche proteggere gli altri compagni.

Mago: ovviamente porterà principalmente danno magico e resterà molto più lotano nei combattimenti di mischia in modo da poter dare anche il colpo di grazia.

Assassino: per la velocità di attacco oltre che ai danni fisici.

Tiratore: è il più veloce e soprattutto più letale soprattutto se viene accompagnato dal supporto in modo da essere i  primi in lane a distruggere le torri.

Supporto: ovviamente protegge l’alleato che accompagna ma anche nei combattimenti di mischia è molto utile.

Come detto prima, i campioni oltre ad uscire come ricompense, possono essere anche comprati. Ovviamente non necessariamente con veri soldi ma anche con le monete del gioco siccome si guadagnano molto facilmente.
All’inizio non avrete molti campioni disponibili e per questo motivo ogni settimana ci saranno 7 campioni da usare gratuitamente, poi se vedete che il campione vi piace ve lo comprate con i soldi guadagnati giocando o aprendo i vari forzieri.

Piccola osservazione puramente soggettiva: la solidarietà che si trova in Mobile Legends non è la stessa di Wild Rift. Sono convinta che la maggior parte delle persone che gioca a Wild Rift è perché provengono da Mobile Legends, non calcolando che la partita in wild Rift dura anche 30 minuti. Riot Games ha fatto una cosa molto intelligente: girare la mappa facendovi capitare sempre in basso, ed ora mi chiedo il perché la maggior parte dei giocatori non lo capisce e continuano ad andare in lane sbagliate ed il Jungler è diventato un optional…

Start

Una volta entrati nella mappa, noterete che ci sono 3 sentieri principali:

Top: Generalmente sul sentiero che sta in alto ci va il tank, ma ai livelli bassi, visto che nessuno si fa la giungla si va in 2 top, solitamente un tank e un mago oppure un tank e un assassino.

Mid: Il sentiero centrale, di solito in questo sentiero ci va il mago, (ai livelli bassi ci va chiunque, alle volte può capitare che vadano anche in 3).

Bot: Il sentiero che si trova in basso, di solito qui ci va il tiratore e il support, (ai livelli bassi, quasi nessuno vuole giocare support quindi troverete un tiratore e un mago oppure un tiratore e un assassino).

Una volta scelto il sentiero su cui volete andare, noterete che arriveranno anche i minion insieme a voi, uccidendo i minion avversari guadagnerete esperienza e denaro.
Man mano che guadagnate denaro potrete comprare varie cose che vi renderanno più forti.
La stessa cosa cercherà di farla anche il vostro nemico quindi ogni volta che ne avete l’occasione dovete cercare di dare qualche colpo anche a lui, evitando di ricevere colpi da lui per far sì che siate voi a uccidere lui e non il contrario.
Man mano che si uccidono i minion, si avanzerà verso la torre.
Se attaccate un nemico quando è sotto la propria torre, essa vi infliggerà danno.
Se entrate nel raggio d’azione della torre senza che ci siano i vostri minion con voi, essa vi infliggerà danno.
Ogni sentiero ha 3 torri, e una volta distrutte le torri potrete attaccare la base nemica per vincere la partita.

Probabilmente l’unica pecca del gioco è proprio l’attacco. Se si attacca automaticamente con attacco base, l’eroe che si trova vicino alla giungla, invece di colpire la torre potrebbe colpire anche un mostro della giungla. Bisogna stare attenti insomma a cosa mirate.

Ciò è studiato meglio in Wild Rift dove avete la possibilità di scegliere non solo chi mirare, ma anche di colpire direttamente i minion o la torre, ma anche le piante heal e gli stessi mostri della landa.

Ranked e Live Streaming

Una volta che raggiungerete il livello 8 e avrete acquistato almeno 5 campioni, potrete iniziare a giocare la partite classificate.

Ci sono 7 categorie nella modalità ranked:

  • Warrior
  • Elite
  • Master
  • Grand Master
  • Epic
  • Legend
  • Mythic

Ogni volta che vinci una partita, riceverai una stella, ma ogni volta che perdi una partita perderai una stella.
Quando raggiungerai il numero massimo di stelle sarai promosso alla prossima categoria.
Una volta che si raggiunge la categoria Master si può iniziare a fare lo streaming delle proprie partite.
Mentre stai facendo streaming i giocatori che ti guardano possono inviarti regali e varie cose.
Si può guardare qualcun altro che sta facendo lo streaming, direttamente dal gioco, senza dover uscire.

Il gioco si presenta nel migliore dei modi e giocarci è molto semplice. Graficamente è eccellente siccome riesce a girare su qualsiasi dispositivo, tecnicamente potreste anche giocare da pc tramite Bluestack ma non ve lo consiglio, dopotutto è un gioco mobile e le partite durano molto poco, 10 minuti sono più che sufficienti per fare una partita.

In linea di massima il gioco non presenta imperfezioni ed è molto semplice guadagnare e salire di livello, inoltre è molto presente nel competitivo, ciò fa di lui un MOBA per mobile d’eccellenza.

In sintesi, preferire Mobile Legends a Wild Rift non è un danno. A mio modesto parere, Riot Games ha pensato ad un titolo mobile per gli Esport quando ha realizzato Wild Rift, siccome le modalità sono le stesse, la durata delle partite anche, quindi aveva un piano già stabilito. Mobile Legends vi aiuta a sfruttare quei 10 minuti di pausa tra un caffè e l’altro.

Articolo precedenteGli all star degli LPL verranno disputati i primi di gennaio
Articolo successivoNautilus e Cho’Gat si uniranno a Neeko come Fabled nella prossima patch di TFT
Appassionata di videogame da quando ne ho memoria. Ho iniziato a smontare console e studiare i movimenti del design per entrare fino all’osso di questo fantastico mondo. Con il passare del tempo mi sono legata a tutto ciò che riguarda i videogame e con essi anche il mondo Esport.