Home League of Legends Guide League of Legends: Analisi patch 11.2

League of Legends: Analisi patch 11.2

La patch 11.2 vede l’arrivo del primo campione del 2021: Viego il Re in rovina. Questo nuovo jungler sarà sicuramente il miglior investimento di essenze blu della storia dato che potrete giocare tutti i champion comprandone uno solo!
Scherzi a parte non sarebbe una patch subito dopo la preseason senza una lunga lista di nerf e buff agli oggetti. Primo fra tutti il Galeforce torna ad avere 90 secondi di CD per bilanciarlo un poco attorno agli altri mitici da AD; inoltre il Kraken Slayer viene ridimensionato per essere più in linea con la differenza tra on hit ed on attack: questo tempo comporti la fine per Katarina AD che si basava su questa interazione.

Passando ai nerf ai campioni veri e propri la mano cala più pesantemente su Maokai support che avrà un sacco di difficoltà in fase di corsia a causa dell’aumento nel costo di mana dei sapling il cui danno è anche stato ridotto.
Un altro champion a subire molto è Akali la cui Q ora costa +20 energy un costo decisamente elevato e che creerà seri problemi a questo campione nella prossima settimana di match competitivi.

Guardando ai buff vediamo molti nomi già visti in precedenti patch notes: Caitlyn e Varus sono ormai una costante. ma il loro win rate non sembra voler crescere. Sarà questa la volta buona per questi due campioni? Probabilmente no.

Gli altri buff e nerf non sono così impattanti e non modificheranno molto il meta a mio parere, un cambiamento che potrebbe non apparire importante è l’esclusione del redemption dalla W di Zoe; questo ridurrà drasticamente la “skill” necessaria per giocare il champion in corsia.