Home MMO New World: Bloomberg Vs Ags

New World: Bloomberg Vs Ags

E cosi, senza alcun preavviso e senza alcun apparente motivo ma a ciel sereno, la multinazionale Bloomberg con la maggiore sede operativa a New York irrompe nel tedioso giorno di sabato con un titolo a dir poco rombante “Amazon Can Make Just About Anything—Except a Good Video Game”.

L’articolo di Jason Schreier e Priya Anand (che noi di Outplayed.it per correttezza mediatica vi riportiamo per intero in lingua originale (cliccando su questo link) )
analizza quasi in tutte le sue forme la storia di AGS e le evoluzioni dei titoli videoludici che Ags stessa ha ed aveva annunciato dal corso della sua fondazione.

A differenza di qualche nostro collega di qualche testata italiana, che pare non aver letto l’interezza di questo ottimo articolo da parte di Bloomberg e che quindi si è limitano in poche righe a sparare un commento secco e a nostro avviso striminzito, vi consigliamo di leggerlo piu’ volte poichè a nostro parere presenta molteplici chiavi di lettura che non staremo oggi ad analizzare. Nella parte iniziale dello scritto di Bloomberg si parte subito con un accusa importante a Mike Frazzini,  in cui ne si esaltano il lati negativi e la scarsa conoscenza del mondo dei videogiochi poichè è sempre stato un manager di tutt’altra branca di settore.

Mike Frazzini, Fotografo: Andrew Burton / Getty Images

L’articolo, poi continua con una serie di decisioni che lo stesso Frazzini avrebbe imposto ad Amazon convincendo che cosi facendo si sarebbero ridotti i costi, come la creazione della propria divisione di creazione videogames (AMAZON GAMES STUDIOS), anzi che affidarsi a studi gia’ esistenti ed esterni, ma anzi l’acquisizione di studi interi di produzione di games quali: EverQuest e Portal , nonché dirigenti di Electronic Arts Inc. e altri grandi editori. Continuando poi con accuse di sessimo e ambiente di lavoro malsano, dove la creatività di un Dev veniva schiacciata dalla pesante macchina burocratica dell’organigramma di amazon. Racconta poi di episodi in qui lo stesso staff interno era in imbarazzo perchè Frazzini non era in grado di riconoscere alcuni aspetti di gioco implementati eo suggeriti da lui stesso ecc.

Insomma, a quanto pare tutto l’articolo pare essere incentrato sulla figura letta in chiave negativa di Frazzini e quindi visto come unica causa dell’insuccesso di Ags.

Vi invitiamo quindi a leggere l’articolo originale per interezza cosi da potervi fare un idea di come alcune volte i soldi non possono sopperire a tutto.