Home League of Legends Esports EU Masters – I gruppi dei Play-In

EU Masters – I gruppi dei Play-In

A ormai pochissimi giorni dall’inizio dello European Masters per lo Spring 2021, sono ormai ufficiali i gruppi dei Play-In. A rappresentare l’Italia i Mkers (ma non solo), come sarà stato il sorteggio?

Il format

Prima però ricordiamo il format. Vengono sorteggiati 4 gruppi da 4 squadre, ovviamente impedendo che team della stessa regione si incontrino. Si gioca un doppio Round Robin di Best of 1, poi i primi due di ogni girone affrontano la top 2 del gruppo associato (A con B e C con D) in una Best of 3. Le quattro squadre vincenti vanno a completare i quattro gruppi del Main Event.

Quindi non è richiesta fortuna solo nel sorteggio del proprio gruppo, ma anche in quello del gruppo associato. Cosa che ci tornerà molto utile più avanti, e che la storia ci ha tristemente insegnato (vero Racoon?).

Gruppo A

Partiamo subito proprio dai Mkers, che piombano direttamente all’interno del gruppo A. Ad aspettarli troveranno i Method2Madness (secondo seed baltico), gli eSuba (campioni della Repubblica Ceca) e gli Schalke04 Evolution (terzi in Prime League tedesca). Un bel regalo di compleanno per l’head coach Phoma.

https://twitter.com/mkersofficial/status/1375075084390572038

Non sappiamo quanto sono scaramantici i membri dello staff dei Mks – tuttavia non possiamo negare che ci troviamo davanti al dream scenario. Gli eSuba avranno fatto anche dispetti in passato all’Italia (VERO RACOON?), ma il team è nettamente un gradino sotto rispetto a quanto già visto. Complice di ciò la scelta di puntare su giocatori più giovani, perdendone altri come Wondro e Random.

Discorso inverso ma con simili conclusioni per quanto riguarda i M2M, con nomi affermatissimi a livello di ERL (come Godbro e Toaster) ma che difficilmente hanno ottenuto – o possono pensare di ottenere – successi internazionali. Non avversari da sottovalutare, ma dovrebbe essere altro a spaventare.

Insomma, probabilmente top 2 da dividere con i tedeschi. Uno S04 Evo rivoluzionato rispetto al passato, con Yoppa in toplane (ex VIT B), Obsess in giungla (ex Mousesports) ad affiancare nomi meno noti al grande pubblico come Nuclearint (mid), Kynetic e Tolerant (adc e support).

Ma probabilmente il regalo più grande ai Mkers viene dal prossimo gruppo.

Gruppo B

Probabilmente il girone più facile di tutti, e di questo ringrazia l’adc marchigiano Creon con i suoi ForTheWin, secondo seed portoghese. Le aquile hanno faticato durante lo split, riuscendo in un’autentica miracle run con tiebreaker all’ultima giornata per raggiungere prima i Playoffs e poi la Finale (persa 3-0).

I matchup contro i KV Mechelen (campioni di Belgio) ed i Gamespece MCE (secondi in Grecia) non dovrebbero essere fuori portata. I primi sono giocatori di esperienza ma mai ad altissimo livello – l’adc Slyv3r è del ’92, gli altri giocano da almeno un paio di anni. Idem per i secondi, con solo il botlaner Sirinox vincitore di titoli in precedenza (agli eSuba, con cui non partecipò però attivamente ai Playoffs nello Spring 2020).

L’ultimo posto andrà al secondo qualificato in EBL, lega Balcanica. Deve infatti ancora disputarsi la finale tra SAIM SE Suppup e Z10 ESHARK.  I primi sembrano favoriti dopo il primo posto in Regular Season e con un roster di tutto rispetto (tra cui spiccano l’ex SMS Vzz e due giocatori con esperienze di buon livello europeo come klowny in toplane e Spooky in jungle).

Probabilmente gli Z10 sarebbero avversari più abbordabili, con il solo Khantos in botlane (ex-Outplayed) come nome davvero pericoloso. Insieme a Meight in midlane osservato speciale, nome di rilievo nella scena Balcanica.

Il problema è ovviamente la fase successiva, con i top 2 team che dovranno affrontare la top 2 del Gruppo A. Decisamente un’impresa non da poco per squadre provenienti quasi esclusivamente da ERL “minori”, ma una buona prestazione nel Group Stage potrebbe dare una carica psicologica importantissima.

Gruppo C

Il discorso cambia in maniera massiccia spostandoci sugli ultimi due gruppi, ed i Goskilla sembrano esserne pronti a pagarne le conseguenze. Gli scimmioni campioni in Baltics infatti si trovano ad affrontare i Sinners Esports (secondo ed abbordabilissimo seed ceco), più due nomi non da poco come Fnatic Rising e Vitality Bee (secondo seed NLC e terzo francese).

Sui Sinners c’è davvero poco da dire, tutti ragazzi molto giovani provenienti da una regione che sforna talenti ma che non brilla particolarmente a livello di team locali. Non ce ne vogliano i Goskilla, ma non è difficile vederli come terzi incomodi in un passo a due tra FNCR e VIT B. Ed anzi il loro coach Kwan sembra essere d’accordo con noi, predicendo anche il sorteggio con i Fnatic Rising.

Almeno non li beccano davvero in Bo3

I primi vengono dalla sconfitta in Finale NLC, dove hanno concesso il primo titolo ERL ai BT Excel. Gli inglesi mantengono solo Pride dallo scorso anno, con due carry in midlane e botlane del calibro di FEBIVEN e Bean (ex QlashForge, alla prima esperienza in European Masters – uno dei nomi più apprezzati tra i giovani adc europei).

Discorso simile anche per le Api francesi, con un ex LEC player come Memento in giungla, un ex-PG Nats in toplane con R4VEN (iDomina, ma anche QlashForge proprio con Bean). Più talenti del calibro di Diplex in midlane. Insomma, una squadra che potrebbe puntare non solo a vincere il girone, ma l’intero torneo nel giorno giusto.

E non abbiamo ancora parlato del vero gruppo della morte.

Gruppo D

Forse è un po’ eccessivo indicare questo come group of death, ma se a due squadre di livello davvero alto aggiungiamo due campioni nelle loro ERL non è difficile vederlo come il più competitivo. Ed anche qua abbiamo un italiano in Efias, support italo-ucraino in forza ai G2 Arctic (terzi classificati in SuperLiga Orange). Ad affrontarli, i polacchi Illuminar Gaming (anche loro terzi), il PSV di Eindhoven (campioni olandesi) ed i White Dragons (campioni portoghesi).

https://twitter.com/G2ArcticES/status/1373371389965647872

I G2 vengono da dei playoffs deludenti dopo un’ottima regular season, chiusa in prima posizione. Oltre al già citato Efias troviamo Fresskowy, midlaner che ha stregato il PG Nationals lo scorso Summer in maglia Racoon, ed Oscarinin, toplaner spagnolo di cui praticamente mezza Europa ha iniziato ad auspicare l’approdo in LEC. Una buona prestazione in questo EUM è praticamente obbligatoria per riscattare la stagione.

Gli Illuminar Gaming sono forse meno spettacolari degli spagnoli, ma non per questo meno solidi. Capitanati dal veterano Tabasko e trascinati da talenti giovanissimi come il midlaner Czajek, l’adc Odi11 ed il support Czypsy, l’obiettivo è riempire anche questo Split i social di Super Meat Boy colorato per metà di bianco al grido “POLSKA GUROM”.

PSV Eindhoven e White Dragon devono fare da spoiler alla festa dei due avversari più blasonati. Si tratta in modo quasi simmetrico di due formazioni costruite per trionfare in patria, piene di buoni giocatori su scala locale ma con ben poco successo in Europa. Difficile però pensare che – anche solo sull’ondata dei titoli regionali vinti – queste due squadre si presentino come agnelli sacrificali.

L’unica certezza è che due tra Illuminar, G2 Arctic, Vitality Bee e Fnatic Rising saranno estromesse dal Main Event. 

Cosa pensate di questo sorteggio? Quante speranze hanno i Mkers e gli altri italiani presenti a questi Play-In? Fateci sapere la vostra.

If you have found a spelling error, please, notify us by selecting that text and pressing Ctrl+Enter.