Home League of Legends Esports Rivoluzione 100Thieves

Rivoluzione 100Thieves

Solitamente nei livelli più alti delle competizioni di League of Legends, il periodo tra Spring e Summer serve alle squadre per riorganizzarsi e ripartire. A parte qualche eccezione però, è difficile vedere vere e proprie mosse di mercato, specialmente grandi come quelle appena concluse dai 100Thieves.

Il team nord americano, arrivato quarto nel Mid Season Showdown (e che ripartirà in Summer dalla quarta posizione per il nuovo format di LCS), ha infatti annunciato alcune modifiche interessanti. Oltre a questo, erano circolati molti rumor che si sono infine dimostrati falsi.

La prima e forse più impressionante notizia riguarda l’arrivo ufficiale di Reapered come head coach. L’ex EDG e C9 si era infatti preso uno split di pausa dopo un deludente Summer 2020. Ma se molti lo vedevano prossimo al ritorno in Corea, il futuro dell’ex campione LCS sembra stabile in Nord America. 

Invece l’ex Head Coach Zikz ha confermato il suo addio: non resterà nello staff e cercherà altri lidi. Tutto sommato la sua esperienza può considerarsi positiva anche se resta la pecca di non aver forse tirato fuori tutto quello che si poteva da un roster con buone potenzialità – come quello che gli 100T hanno costruito (non con moltissimo sforzo) acquistando i player dai GoldenGuardians.

Il secondo annuncio, forse quello che ad una prima occhiata può sembrare meno interessante, riguarda il toplaner Ssumday. Il coreano, da tre anni ai 100T, ha infatti ottenuto la green card, che gli permetterà di essere riconosciuto come local player in LCS piuttosto che occupare lo slot import. Insomma, nulla di che forse. Ed invece è questa notizia ad aver dato via ad un domino di rumori e voci di corridoio.

Infatti molti avevano parlato del possibile arrivo di Nisqy dai Fnatic. Uno split non entusiasmante, prestazioni non sempre al top in Europa e specialmente la possibilità di tornare a lavorare con Reapered – probabilmente il coach che meglio ha sviluppato la sua personalità da “mini-Doinb” – sarebbero stati dei buoni motivi per il belga di origine turca per tornare in LCS. A volte però le notizie vanno prese con le pinze.

Il nuovo midlaner dei 100T sarà sì un import europeo (strano eh), ma si tratta di Abbedagge. Liberati Damonte e Ry0ma – ufficialmente ancora parte del roster – i Thieves hanno cercato la migliore alternativa a disposizione immediata, finendo con lo spendere un milione di dollari per il buyout del contratto del giocatore ormai ex-Schalke04.

Invece la squadra tedesca ha annunciato che sarà NuclearInt – midlaner del team B attualmente impegnato in European Masters – a prendere il posto di Abbe. Probabilmente su questa scelta pesa la ormai ben nota situazione economica non felicissima del team di Gelsen-Kirchen, non solo in ambito esports ma anche calcistico.

Giocatore maturato molto lentamente, Abbedagge è diventato nell’ultimo anno uno dei midlaner più esplosivi dell’LEC. Sempre considerato l’ultimo dei 3 midlaner promossi nella massima competizione europea nel 2019 (con Larssen e Humanoid), il tedesco ha trovato una sinergia sempre crescente con il jungler Gilius, fino a venir soprannominato ‘Fakerdagge’ nel Summer 2020, in occasione della mancata Schalke04 Miracle Run.

Cosa pensate di questa serie di mosse di mercato?