Home League of Legends Esports LoL – Addio ai Gambit

LoL – Addio ai Gambit

Una delle org più importanti della storia di League of Legends ha appena annunciato l’addio al gioco di Riot. La powerhouse russa Gambit ha infatti comunicato sui social l’intenzione di chiudere la sezione League per dedicarsi ad altri titoli.

Nati nel 2013 sulle ceneri dei Moscow Five (org sciolta in seguito ad un’investigazione dell’FBI), i russi hanno ereditato uno dei roster più apprezzati della storia di League in Europa: Darien, Diamondprox, Alex_Ich, Genja e GoSu Pepper (ora Edward), reduci da un terzo posto al Mondiale 2012 in cui partivano da favoriti.

Per tutto il 2014 ed il 2015 i russi sono rimasti in EU LCS per poi trasferirsi nella regione CIS, nel campionato LCL – vinto 4 volte. Negli ultimi anni erano identificati come l’unico team in grado di tenere davvero testa agli Unicorns of Love, anche loro arrivati dall’EU LCS.

Il nucleo originale dei Gambit/M5 è noto per essere stato tra i team più rivoluzionari della storia del gioco, introducendo uno stile molto aggressivo e dominante. Diamondprox è stato uno dei primi heavy ganking jungler in un periodo di farm molto pesante (Warwick, Mundo e Karthus erano tra i campioni più giocati), Genja doveva giocare uno stile molto difensivo rendendo famoso lo start di Doran Shield e l’acquisto di Ninja Tabi sui tiratori. Uno stile riassunto dal motto “See hero, kill hero”.

E voi? Avete ricordi particolari sui Gambit o sui Moscow 5? Fateci sapere cosa pensate dell’addio di questa squadra.