Home Call of Duty: Modern Warfare POW3R ricattato e bersagliato dai cheater si appella alla community

POW3R ricattato e bersagliato dai cheater si appella alla community

Giorgio Calandrelli, alias POWE3R, è uno dei più grandi streamer di Call of Duty Warzone, il battle royale targato Activision ed al momento si trova in una situazione piuttosto scomoda.
Come tutti i COD i cheater sono una parte integrante dell’ecosistema, ma nel caso di Warzone stanno diventando una vera e propria piaga: questi riescono a rovinare non solo le le partite normali, ma anche quelle di torneo ed ora hanno iniziato a prendere di mira anche gli streamer.

Nel caso di POW3R un gruppo ha iniziato a bersagliarlo rovinando i suoi game e ricattandolo minacciando un continuo disservizio nei suoi game. Oltre a questo POW3R stesso è stato accusato di cheating per la sua skill e costretto ad utilizzare una camera sul monitor per sventare queste calunnie.
Dopo tutti questi maltrattamenti lo streamer italiano si è rivolto alla community lanciando l’hashtag #FIXWARZONEita per cercare di ottenere l’attenzione di Raven ed Activision. Le due case di sviluppo che curano COD hanno spesso parlato di pugno di ferro verso i cheater, ma, ad oggi, mancano i risultati.