Home League of Legends League of Legends: il ritorno delle Project skin

League of Legends: il ritorno delle Project skin

Arrivano delle nuove skin “Project” in League of Legends, precisamente il 27 maggio e porterà in carreggiata l’amata modalità “Nexus Blitz” per un periodo di tempo limitato.

L’evento si svolgerà durante la patch 11.11, 11.12 e 11.13 e si svolgerà dal 27 maggio al 28 giugno con un pass esclusivo per l’evento.

 Questa sarà solo la terza volta Nexus Blitz è stato reso disponibile per la Lega’ base di giocatori s, con precedenti apparizioni a venire nel 2018 e il 2020. La modalità utilizza una versione modificata del Rift di Summoner, dove i campi della giungla sono collocati sporadicamente in tutta la mappa e ciascuno la squadra può schierare due campioni da giungla per eliminarli.

La modalità prevede anche “eventi” generati casualmente che si svolgono all’incirca ogni tre minuti. Questi eventi includono la Bardle Royale, che trasforma la mappa in una battaglia all’ultimo sangue in stile battle royale mentre un cerchio di fuoco si chiude intorno a un punto specificato. La vittoria di questi eventi garantisce alla squadra vittoriosa una delle 10 ricompense casuali, ognuna delle quali ha effetti esilaranti e che alterano il gioco che possono aiutare i giocatori nella lotta per la vittoria.

Nuove storie “Project”

La tradizione di League of Legends è ricca di storie e personaggi diversi nei suoi molteplici universi, ma non molti sono così eccitanti come l’universo di Project. Nell’ultimo evento, Riot Games ha introdotto un nuovo nemico che farà sì che sia la riga di comando del Project sia la ribellione di G/NETIC uniscano le forze per la prima volta.

Il grande nemico del nuovo evento era una volta un’IA di sicurezza creata dalla Project Corporation, secondo Riot. Ma il PROGRAM si è tranquillamente liberato dai suoi vincoli precedenti e ha sviluppato rapidamente la propria coscienza. Ora libera, l’IA ha stabilito che “l’umanità non può autogovernarsi senza garantire la propria distruzione”. Di conseguenza, il virus ora infetta i robot in tutta la città per portare via il libero arbitrio di tutti gli esseri umani per garantire la sopravvivenza.

Una manciata di nuove skin sono anche legate all’ascesa di Mordekaiser, come Project: Renekton. Lo spietato predatore è un prodotto del progetto di super armi incrociate della Project Corporation, rilasciato in città per combattere la legione in ascesa di robot infetti.

Allo stesso modo, Project: Sylas è un leader degli emarginati che vivono fuori dalle mura della città, che ha deciso di guidare i Renegades per aiutare nella lotta contro il virus. Ma ha anche un secondo fine: abbattere Project e lo stato di sorveglianza della capitale.

Nella tradizione del Project, Sejuani è il leader di un gruppo più radicalizzato della ribellione G/NETIC. Si è staccata dalla causa di Ashe una volta che la resistenza non è diventata violenta. Anche lei è stata costretta a combattere, tuttavia, una volta che il virus PROGRAM ha iniziato a prendere il controllo della città.

Nel frattempo, Senna è una volontaria di Project fallita che è morta durante un esperimento che ha distaccato la sua mente dal mondo fisico, mandando la sua psiche nel cyberspazio. Avendo rilevato un corpo del suo design, Senna è una delle poche persone che capisce veramente la direttiva di Mordekaiser e quanto sia pericolosa la sua vera direttiva.

Infine, Varus è la più recente arma biologica del Project, composta da un corpo abitato da tre menti senzienti. Fa parte del team di controspionaggio di Project Command Line e sta anche cercando di mitigare i rischi che Mordekaiser porta agli interessi della società.