Home League of Legends Esports LEC POWER RANKING

LEC POWER RANKING

La Preseason è finita ed è tempo di prepararsi per quello che sarà il primo weekend di LEC.
Per essere metà stagione è successo fin troppo e molte situazioni sono cambiate, cosi come i valori in campo, quindi è
arrivato il momento di fare un power ranking di tutti i team presenti nella lega, dal migliore al peggiore, specificando come queste siano solamente le mie personalissime opinioni, giuste o sbagliate che siano.

 

1 MAD Lions
I campioni in carica hanno dimostrato di non essere una mina vagante in territorio internazionale, con un margine di miglioramento evidente.
La pressione inizia ad aumentare e il riposo praticamente nullo potrebbe costargli qualcosa nelle prime settimane ma rimangono giustamente favoriti, specialmente se Armut aumenta la sua champion pool.

2 G2 Esport
Dopo 2 anni dominati con 4 titoli in successione una battuta d’arresto inaspettata in un meta che non gli ha mai fatti brillare.
La sensazione è che la sconfitta abbia risvegliato in loro la voglia di vincere e se si ricordano di essere i piu’ forti in Europa è un guaio per tutti.
Piu’ di un mese di riposo potrebbe aver facilitato le cose.

3 Rogue
Dopo aver buttato al vento una finale ripartire è dura ma la consapevolezza di essere tra i migliori rimane e uno slot per il mondiale deve essere l’obiettivo minimo a cui ambire.
La concorrenza è aumentata ma mantere una mentalità forte e vincente può essere fondamentale per loro, hanno tutto quello
che serve per vincere.

4 Vitality
Sarà l’hype del momento o il fatto che finalmente le caselle si siano incastrati per vedere Lider e Selfmade in squadra insieme ma per la prima volta un cambiamento fatto durante la mid season può portare un team dal fondo alla vetta.
E’ l’occasione che aspettavano per dimostrare il loro valore e non si accontenteranno di stupire, vogliono andare in Cina insieme agli altri due team europei.

5 Fnatic
Facciamo un gioco e tiriamo una moneta.
Esce testa e Adam è il miglior rookie dello split, Bwipo domina la mappa con Hilyssang e Upset continua a performare come lo scorso spilt, i Fnatic si prendono meritatamente il terzo seed e mettono a tacere tutti gli haters.
Esce croce ed è spring split all over again con draft al limite dell’indecenza, Bwipo jungle che non funziona, Hilyssang il peggior player del roster, Nisqy totalmente anonimo e il povero Upset è costretto a fare i miracoli per portare la squadra ai playoff.
A voi la scelta.

6 Misfits
Perchè non cambiare molte volte è la scelta migliore.
I Misfits hanno finito lo split in crescendo e la conferma del roster in una offseason cosi strana sicuramente li favorirà nel breve periodo, hanno la possibilità di partecipare ai playoff e giocarsela, aspettando l’esplosione di Vetheo.

7 Schalke 04
Impossibile rifiutare quell’offerta per Abbedagge, che è stato sostituito da Nuclearint, midlaner proveniente dall’academy degli S04 e soluzione interna poco costosa per un club in grande crisi economica e pronto a vendere il proprio posto all’interno dell’LEC.
Kirei al posto di Gilius è una sorpresa e una scommessa che potrebbe non pagare ma la solidità della botlane e della toplane alleggerirà la pressione per i due nuovi arrivati.
Non sono allo stesso livello dello scorso split.

8 EXCEL
Una gestione del roster discutibile ha fatto si che i fan non credessero piu’ nel loro progetto, ma la presa di Denyk al posto di Tore è un enorme miglioramento e darà decisamente piu’ libertà e responsabilità a Patrik, la star del team.
Un crepuscolare Nukeduck al posto del rookie Czekolad è il vero punto interrogativo e il motivo delle critiche ricevute.
Faranno i playoff?

9 SK Gaming
Continua la serie dei cambi molto discutibili.
Treatz (probabilmente il miglior support lo scorso split) passa in giungla e l’head coach Jesiz ritorna a giocare nel ruolo di supporto.
Per mantenere l’ambiente migliore all’interno del roster si è deciso per questa soluzione interna che, però non sempre è la migliore.
La mancanza di tempo ha probabilmente inciso parecchio nella scelta ma si prospetta uno split insolito, non inspirano fiducia.

10 Astralis
Il roster che avrebbe benificiato di piu’ di alcuni cambi ha deciso di continuare con gli stessi 5 membri.
Primo split pieno per Magifelix da cui ci si aspetta il salto definitivo dopo alcune cose interessanti viste durante lo spring e comunque potrebbe non essere sufficiente, servirà uno step up generale e consistente per impensierire gli altri team.
Basterà ancora comprare una QSS e punire Promisq per vincere contro gli Astralis?