Home Dota 2 DOTA 2: gli International non si terranno in Svezia

DOTA 2: gli International non si terranno in Svezia

La scena di Dota 2 ha già subito molto l’anno scorso quando l’International, l’evento più importante della stagione con decine di milioni di dollari in palio, è stato posticipato a quest’anno a causa della pandemia di Covid.

Valve aveva già annunciato e programmato di tenere l’evento in Svezia anche con le limitazioni ancora in loco grazie al benestare della federazione sportiva che avrebbe classificato TI come un evento sportivo d’elitè. Qualche giorno fa le cose sono cambiate a causa di un voto in sfavore dell’introduzione degli eSports come sport della sopracitata federazione lasciando così Valve senza un paese ospite.
La casa di produzione americana ha rassicurato i fan che sono assolutamente confidenti di poter trovare un altro paese in Europa che ospiti l’evento e comunicherà la nuova location nelle prossime settimane. Posso solo sperare che sia l’Italia, ma le probabilità sono estremamente basse.

Articolo precedenteValerio Gallo vince l’oro olimpico nella categoria motorsport alle Virtual Olympic Series Tokyo 2020
Articolo successivoPG Recap – Week 4 Day 1
Jack of all games, Master of all.