Home League of Legends Esports LEC Week 5 – Chi sale e chi scende

LEC Week 5 – Chi sale e chi scende

Anche la settimana 5 è andata in quello che ormai possiamo definire lo split piu’ equilibrato dal rebrand sotto il nome LEC.
Tutti possono battere chiunque e l’imprevedibilità è la cosa che piu’ piace al pubblico.
Detto ciò vediamo chi si merita di salire verso l’olimpo e chi invece scenderà per aver, diciamo, non brillato.

Chi sale

Nisqy

Inizierò con delle scuse nei suoi confronti ma prima riavvolgiamo il nastro.
Tornato in Europa dopo uno split non esaltante con i Cloud9 e aver fallito l’accesso ai mondiali (uno dei piu’ grandi fallimenti del Nord America), aveva ricevuto l’incarico di sostituire il mai apprezzato Nemesis e lanciare il team verso la vittoria con una nuova line up in seguito al clamoroso addio di Rekkles.
I Fnatic fanno una delle figuracce piu’ grosse da quando sono nel mondo di League of Legends perdendo malamente al secondo turno di playoff e tutti sono sulla graticola, compreso lui che è stato anonimo tutto lo split e ha ricevuto un ammasso di critiche per le sue prestazioni.
Torniamo al presente.
I Fnatic sono primi in classifica dopo un’altra settimana 2-0 e Nisqy probabilmente è uno dei candidati all’MVP insieme ai suoi due compagni Upset e Hilyssang.
Si sta imponendo partita dopo partita come top 3 midlaner nella lega e finalmente sta ricevendo il riconoscimento che si merita da anni, dopo aver vissuto all’ombra di giganti come Perkz e Caps nel suo periodo agli Splyce.
Il suo obiettivo è quello di portare i Fnatic al mondiale e di prendersi qualche rivincita su chi ha sempre dubitato su di lui, me compreso.

Mad Lions

Hanno iniziato lo split con poco o zero riposo dato dall’MSI che c’è stato di mezzo e tra tutti i team internazionali che hanno partecipato al torneo sono quelli che hanno mostrato piu’ tenacia, capacità di adattarsi meglio al meta dopo un mese di gioco sulla stessa patch.
Non bastasse hanno anche avuto dei casi di Covid che gli ha costretti a giocare dai loro appartamenti e non insieme in gaming house.
I leoni non mollano e si portano nella parte alta della classifica dopo una settimana 2-0, non sono i piu’ puliti, fanno decisamente degli errori ma il loro 5v5 è uno dei piu’ consistenti della lega e il modo in cui Humanoid e Kaiser stanno giocando è pazzesco.
Armut personalmente credo sia un punto debole facilmente punibile soprattutto in un meta in cui Gnar si è seduto in panchina, nonostante questo hanno talmente tanta forza nelle altre corsie da poter coprirlo.

Rekkles

Primo giocatore nella storia della competizione Europea di League of Legends a raggiungere le 2 mila uccisioni, un traguardo impensabile qualche anno fa per quello che verrà ricordato come uno dei migliori di sempre quando si ritirerà.
Negli anni è migliorato, maturato e fatto scelte importanti tutto sempre con un solo obiettivo in testa, vincere.
La parabola di questo fenomeno sembra infinita e si può solo sperare che venga coronata con il titolo mondiale, l’unica cosa che gli manca per renderlo immortale non solo in Europa ma nel mondo.

Menzione d’onore: Caps

Chiamatelo Craps, Claps o come preferite voi ma, se servisse una dimostrazione, un’altra volta vi ha fatto capire quanto la persona sia incredibile, prima ancora del giocatore.
Dopo due settimane non troppo semplici per i G2 a causa delle molteplici sconfitte subite i fan (se si possono chiamare cosi), abituati solamente all’oro, si sono “rivoltati” contro i giocatori.
Jankos dovrebbe ritirarsi, Rekkles pensa solo al kda e Caps, probabilmente il miglior giocatore occidentale di sempre, è magicamente diventato scarso.
Questa volta però il midlaner danese l’ha presa sul personale e ha mandato un segnale, è tempo di cambiare.
Capelli rasati come fosse un nuovo inizio e una settimana incredibile conclusasi con la distruzione dei Rogue, decisamente piu’ in forma dei G2 e favoriti alla vittoria finale.
Ocelote lo ha definito come una delle persone piu’ pure che ci siano per aver anche aderito alla quantità di meme che è stata fatta nei suoi confronti (sono infiniti) però il ragazzo ha smesso di scherzare sulla landa, scommetteteci voi contro di lui, io passo.

Chi scende

Schalke 04

Un solo cambio può trasformare totalmente la faccia di un team, lo abbiamo visto con gli Excel, SK e ora lo Schalke 04.
L’ingresso di Kirei ha totalmente rovinato la magia che c’era prima del suo arrivo e gli autori della miracle run si ritrovano ad essere uno dei peggiori team in Europa, senza capo nè coda, anche Neon e Limit che hanno avuto uno spring split pazzesco stanno facendo una fatica bestiale ora.
La conferma dell’addio dell’organizzazione alla fine di questa stagione ha sicuramente peggiorato la situazione e le motivazioni sembrano essere al minimo storico per loro che, ricordiamolo, dovranno trovarsi una nuova sistemazione il prossimo anno.

Misfits

I primi segnali erano arrivati contro i G2, salvati da un clamoroso elder drake, questa volta subiscono per la prima volta nello split due sconfitte di fila, una senza storia per mano dei Rogue e un incredibile rimonta subita dagli Astralis, terminata con un clamoroso backdoor di Magifelix.
Sono ancora nei piani alti della classifica ma la parabola sembra essere discendente, soprattutto perchè Vetheo non riesce a incidere come all’inizio dello split e Kobbe risulta totalmente assente nelle fasi calde della partita.
I dubbi piu’ grandi sembrano esserci quando lo scontro è contro squadre alla pari e Razork solo con l’aiuto di Hirit non può farcela, per restare li’ hanno bisogno di uno step up della bot lane.