Home League of Legends League of Legends: nuove personalizzazioni in arrivo

League of Legends: nuove personalizzazioni in arrivo

Riot Games sta attualmente lavorando su una serie di opzioni di personalizzazione che permetteranno ai giocatori di dare un tocco personale al loro profilo su League of Legends.

Chiamiamola “Progression Identity”, un termine che copre il tuo stile di gioco, l’identità del ruolo, l’icona evocatore, IGN, il livello Prestigio, il grado, i campioni preferiti e praticamente tutto il resto.

Riot ritiene che i giocatori non abbiano ancora una quantità adeguata di libertà di esprimersi pienamente, motivo per cui ci stanno attualmente lavorando, sono ancora in fase di concept e design, ma hanno comunque deciso di condividere qualche informazione.

Entro la fine dell’anno, i giocatori saranno in grado di scegliere le loro icone e una sfilza di altre opzioni di personalizzazione per League of Legends. L’obiettivo finale è creare un’interfaccia utente molto più accattivante e semplificata.

In futuro, anche il proprio livello di prestigio si evolverà (visivamente parlando). I noti caschi e i bordi metallici di Riot sono diventati sinonimo di gioco classificato, ma sono anche un po ‘obsoleti visivamente. Quindi, in futuro, Riot si concentrerà su una forma alare più “emblematica” che crescerà in dimensioni e complessità da Ferro a Challenger.

Cody “Codebear” Germain di Riot forse lo ha spiegato meglio: ha espresso un parere comune, quello di personalizzare il livello di prestigio da mostrare e non solo. I giocatori che avevano guadagnato un qualcosa nella partita precedente, e che quindi avevano raggiunto un nuovo livello prestigio, non erano più in grado di mostrare quello precedente. L’idea è di correggere questo intoppo permettendo ai giocatori di selezionare qualsiasi prestigio raggiunto, in modo che siano loro a scegliere cosa far vedere.

Ovviamente tutto questo, come già detto, è ancora in fase di sviluppo, ma sono certo che nei prossimi mesi vedremo qualcosa di tangibile. Sperando che non ci sia un “sovraffollamento” nella schermata, ci auguriamo che l’esperienza di gioco resti entusiasmante come sempre e non guasta mai in ogni caso, un tocco di personalizzazione in più.