Home League of Legends LPL si reinventa: nessuno dei 4 team che ha partecipato ai mondiali...

LPL si reinventa: nessuno dei 4 team che ha partecipato ai mondiali nel 2020 è riuscito qualificarsi quest’anno

Nessuno tra Top Esports, JD Gaming, LGD Gaming e Suning è risuscito a qualificarsi per i mondiali 2021 creando un precedente mai visto: il completo revamp della regione da un mondiale all’altro. Di queste 4 squadre LGD e JD non sono nemmeno entrate nei playoff finendo rispettivamente in undicesima e dodicesima posizione; Top e Suning sono riusciti, almeno, ad entrare ai playoff finendo in quarto e quinto posto.

Questo completo cambiamento nella scena cinese è causato dalla grandezza della lega che ospita un numero enorme di team, 17 rispetto ai canonici 10 delle altre regioni, in una regione piena di giocatori talentuosi. Questo ecosistema porta alla creazione di nuovi meta e strategie molto più rapidamente rispetto alle altre regioni per via nel numero di menti e di partite che si disputano. Questo continuo cambiamento forza i team ad adattarsi creando un vero e proprio sistema darwiniano; è proprio questa sopravvivenza del più forte che rende le squadre cinesi così forti in campo internazionale.

LPL deve ancora assegnare il primo biglietto per i mondiali e quello che io mi chiedo è quanto più forte sarà la Cina rispetto al 2020? Questo cambio della guardia è frutto del sistema sopra descritto oppure di un decadimento della regione? Neanche io credo all’ultima frase e penso che la Cina sarà, anche quest’anno, la regione da battere.

Articolo precedenteIl server russo di League of Legends riceve uno strumento di ricerca amici
Articolo successivoCOME SI PREPARA UN TEAM PER GLI EUM PARTE 2
Jack of all games, Master of all.