Home League of Legends Rivelati i cambiamenti a Rengar in arrivo nella prossima patch

Rivelati i cambiamenti a Rengar in arrivo nella prossima patch

Rengar è un campione che non è particolarmente apprezzato dalla community per via della sua meccanica di snowballing estremamente pestante e difficile da counterare.
Nel corso del tempo Riot ha diminuito la forza delle sua abilità base riuscendo a mantenere il potere del gatto assassino sotto controllo; ovviamente anche l’aumento della mobilità in League, l’itemizzazione nuova e l’aumento delle abilità dei giocatori hanno aiutato in questa impresa.

Adesso però, nonostante il champion non sabbia delle brutte stats ad elo alto, il predatore si trova in grosse difficoltà nelle divisioni più basse. L’obiettivo degli sviluppatori è quello dare nuova vita al kit di questo champion per bilanciarlo a tutti i livelli di skill.

La passiva, la W e la E sono le abilità che subiranno delle modifiche.
La prima vede le cariche necessario per potenziare un’abilità scendere da 4 a 3. Per evitare la possibilità di attivare la passiva troppo spesso il salto non darà più stack se Rengar ha zero stack di ferocia. In aggiunta la velocità di movimento data dalle abilità potenziate viene ridotta, ma la sua durata sale a 3 secondi.

La W non curerà più quando non è potenziata e non rimuoverà più i CC rendendo Rengar molto più fragile nei teamfight. Al posto della cura il ruggito ora donerà Armor e Magic resist in base ai nemici colpiti.
Infine la E non avrà cast time se lanciata in salto e rivelerà i nemici colpiti, questo ultimo dettaglio è estremamente importante in un meta così ricco di campioni che utilizzano stealth e camouflage.

Per ora questo rework sembra spingere Rengar verso una versione più Bruiser e meno Assassin cosa che mi fa molto piacere dato che la sua versione da burst damage abusava di un gameplay piuttosto tossico. Di recente i mini rework hanno avuto un discreto successo, vedremo se il team di sviluppatori manterrà la striscia positiva.

Articolo precedenteDefiniti i team che parteciperanno ai playoff degli LCK
Articolo successivoScacchi: Francesco Sonis diventa Grande Maestro
Jack of all games, Master of all.