Home League of Legends Esports I Fnatic battono i G2 e conquistano l’ultimo posto per il mondiale!

I Fnatic battono i G2 e conquistano l’ultimo posto per il mondiale!

Se ne parla da una settimana, tutti hanno detto la loro, tutti hanno espresso quanto possa valere una sfida simile per la storia e il futuro di entrambe le organizzazioni.

G2 contro Fnatic non ha deluso: chi doveva sulla carta gioire ha pianto e chi invece pensava di essere arrivato alla fine della corsa si è guadagnato altri 7 mila chilometri, quelli che distanziano Berlino dalla Cina, luogo del mondiale 2021.

2-3, una serie da togliere il fiato, paragonabile alle grandi serie del 2019 tra Fnatic e G2, con interpreti diversi e un risultato davvero inaspettato questa volta.

Ci sarebbero da dire cosi tante cose su questa serie, dal fatto che questa riassume benissimo l’anno dei G2 alla scommessa vinta da Yamato e dal management neroarancio.
Ci sarà tempo per approfondire da qui all’inizio del mondiale, ma è giusto spendere qualche parola a caldo per entrambe le squadre.

Partiamo dagli sconfitti, da chi era partito con l’obiettivo di dominare in Europa e fare la voce grossa in territorio internazionale e invece si è ritrovato a raccogliere i cocci dopo lo spring e ora a fare mea culpa per la stagione ufficialmente conclusa prematuramente, mancando ai mondiali per la prima volta nella loro storia.

Problemi di draft, di esecuzione e di meccaniche a dir poco inaspettati per tutta la serie.
Wunder ha avuto la peggior serie della sua carriera a mani basse, imperdonabile la sua prestazione negli ultimi due game, specialmente in game 4 dove aveva il counterpick a favore.
Hanno cercato di bloccare Hilyssang in draft in ogni modo senza dare alcuna priorità a Rekkles, fallendo e non trovando alcun modo per produrre giocate proattive.
Hanno impostato la serie sul reagire agli errori scontati e alle iper aggressioni dei Fnatic. Ha funzionato per due game, ma per tutta la durata della serie sono sempre stati a inseguire e mai sul posto del guidatore come negli anni passati.

Saranno mesi di riflessione importanti, questo roster ha dato tutto quello che aveva e l’uscita di Perkz ha presentato il conto nel lungo periodo.
Il matrimonio tra Rekkles e i G2 non ha funzionato e ora entrambi sono prigionieri di un contratto lungo e soprattutto importante a livello economico, Carlos ha parlato di stare in silenzio per ricostruire dalle macerie e il messaggio penso sia stato chiaro.

Sui Fnatic bisognerebbe fare un lunghissimo post di scuse.
Io in primis non ho mai dato fiducia a questo roster: da Yamato poco coach e molto “giacche e stile” a Upset, una versione beta di Rekkles, considerato il volto della franchigia e miglior giocatore di quel roster.

Invece hanno zittito tutti gli haters, che hanno infierito per mesi con critiche e prese in giro, vincendo 3 serie di fila tutte al game 5 e soprattutto senza mai perdere la loro identità.
Questa squadra gioca per vincere sempre. Spesso esagera, ma fa parte del processo go big or go home anzi, in questo, caso go worlds!
Bwipo che cambia ruolo sacrificando Selfmade al suo ultimo anno di contratto e con un futuro tutto da scrivere si ritrova a leggere Jankos come un libro, Nisqy DOMINA la mappa con il suo Twisted Fate e si impone come top 3 in Europa a mani basse.

E’ una storia di underdog e giocatori considerati finiti o sopravvalutati, di chi non è mai stato preso in considerazione nonostante le sue prestazioni.
C’era bisogno di un colpo grosso per meritarsi le luci della ribalta, hanno deciso di mettere fine a una dinastia.

Loro non devono ricostruire perchè sono solo all’inizio del loro percorso, manca una best of 5 per la finale contro i MAD Lions e i Rogue sono il loro prossimo avversario.

https://twitter.com/KonkolMichal/status/1429533837529284609?s=20

Neanche a dirlo partono da sfavoriti ma questa è la storia di questa roster; noi dubitiamo, loro stupiscono.