Home MMO New World : Sons Of Nether – Interview

New World : Sons Of Nether – Interview

Dando Seguito alle interviste delle gilde Premium Di new World Italia ( dove ricordiamo che le stesse hanno diritto anche una Live Talk personale sul canale twitch di New World Italia) .
Quest’oggi ci siamo seduti in questo fantastico tavolino virtuale, per conoscere al meglio i ragazzi dei ” Sons of the Nether “. A spiegarci chi sono e che intenzioni avranno all’interno del gioco, ho intervistato il Gm Biorh ed il Co Gm Zakalos , in una sorta di intervista doppia molto interessante.


Berenike4:
Cosa ti ha spinto a creare la tua compagnia?.
Biorh: A creare la compagnia ci ha spinto in primis, la voglia di giocare ad un mmorpg “nuovo” rispetto World of Warcraft e FFXIV Online, i quali hanno occupato parecchi anni della mia vita da gamer; inoltre avendo personalmente giocato a DAOC per molto tempo, New World ha risvegliato in me i vecchi tempi in cui, ho fatto il pvp tra fazioni.
Zakalos: Abbiamo deciso di creare la nostra compagnia visto che eravamo giá alla base un buon gruppo interessato al gioco e intenzionati a mantenere(e portare avanti) il nome che abbiamo sempre avuto “Sons of the Nether”. Essendo inoltre il primo MMO nel quale abbiamo deciso di aprire le porte ad un numero maggiore di giocatori e non solo ai “soliti”.

Berenike4: Che organizzazione avete interna?.
Biorh: Abbiamo un’organizzazione interna fondata sulle competenze maturate in anni di gaming; i nostri consoli e ufficiali avranno un ruolo ben definito all’interno della gilda, in base alle loro esperienze pregresse ed all’impegno che ci metteranno in futuro.
Zakalos: Al momento ci occupiamo del tutto principalmente Io e Biorh, anche se per essere onesti un 90% è solo lui. Con la release e la crescita (speriamo) dei membri, la gerarchia si evolverà per assicurarci che tutto vada per il meglio. Quindi giocatori assegnati alla gestione di ogni aspetto del gioco dal PvP al semplice benvenuto per i novizi.

Berenike4: A Che stile di gioco puntate?.
Biorh: 3) Lo stile di gioco dei Sons of Nether punta all’end game PVP/PVE, il tutto finalizzato alla conquista, mantenimento e difesa dei territori della propria compagnia e fazione.
Zakalos: Abbiamo di recente deciso di correggere la dicitura “softcore” nella descrizione e cambiarla in un “mid-core”, poiché ci sembrava la scelta migliore e che rifletteva al meglio la nostra compagnia.
Quindi chiunque fosse interessato ad entrare in un gruppo di giocatori affiatati che si espandono in ogni aspetto del gioco ma senza una mentalità Hardcore posso rivolgersi a noi sicuramente.

Berenike4: Avete esperienza in altri mmo?.
Biorh: Si parecchi di noi hanno tanti anni di esperienza su World of Warcraft, Final Fantasy XIV Online, Guild Wars 2, Dark Age of Camelot(che io amo) e “Destiny”(non proprio un mmo).
Zakalos: Si, personalmente ho avuto il piacere di giocare a molteplici mmo WoW, FFXIV, un pochino di Black Desert Online e Guild Wars 1 e 2 dove ho speso la maggior parte della mia esperienza negli MMO (6 anni di piacevolissimo servizio :3)

Berenike4: Come sono i rapporti con altre gilde all interno della community ?.

Biorh: Il rapporto con le altre gilde all’interno della community è abbastanza buono, abbiamo preso contatti con compagnie di numero simile alla nostra per aiutarci alla release del 31 Agosto. Essendo una nuova gilda della community di NWI, cercheremo d’instaurare un rapporto positivo/costruttivo con chiunque abbia la nostra visione di gioco e comportamentale.
Zakalos: Essendo stati una delle prime gilde nei Covenants, abbiamo avuto contatti con alcune compagnie, inoltre ora con lo spostamento dei Perla Nera siamo sicuri di avere buoni alleati ;).

Berenike4: Perché un player dovrebbe scegliere la vostra gilda?.
Biorh e Zakalos: Penso che la classica frase “Perché siamo X o Y” sia veramente trita e ritrita.
Siamo un gruppo/gilda/compagnia formata da amici che hanno un forte legame e che vogliono allargare l’ambiente che abbiamo creato tra di noi, amichevole ma competitivo che cerca di portare sempre il gioco a certo livello provandone ogni aspetto; senza mai far mancare un po di sano divertimento.

Berenike4: Avete partecipato a questa beta o ad altra fase di alpha?.
Biorh: Si, quasi tutti del gruppo iniziale e in nuovi hanno partecipato alla beta del 20 Luglio. Io partecipai all’alpha di un anno fa per 2 settimane.
Zakalos: No personalmente, questa è stata la mia prima esperienza “Hands-On” col prodotto Amazon. Ma sono rimasto piacevolmente sorpreso e vedo un enorme potenziale nel progetto.

Berenike4: Quale aspetto vi è più piaciuto del gioco?.
Biorh: Sono tanti gli aspetti che ci piacciono del gioco, ambientazione e design artistico delle zone, combat sistem, sound e la struttura pvp a fazioni, che porta le compagnie a stringere accordi tra di loro.
Zakalos: Ho avuto poco tempo per provare completamente ogni aspetto del gioco (90 ore potrebbero sembrare tante, ma per questa tipologia di gioco so’ spicci, scusate il gergo romano). Ma sono rimasto piacevolmente soddisfatto da esplorazione e crafting system nel quale ho investito la maggior parte del mio tempo.

Berenike4: Quello invece che detestate?.
Biorh: Le lamentele maggiori che ho ricevuto dai gildani riguardavano il sistema di spostamento e la mancanza di mount, più che altro per il cap dell’azoth e non avere la possibilità di teleportarsi da qualsiasi punto della mappa.
Zakalos: Le queue :P.

Berenike4: Per quale motivo hai selezionato la fazione attuale? E sarà quella definitiva a release?.
Biorh: Abbiamo scelto il Patto(Covenant) nel server designato da New World Italia, per bilanciare il numero di player rispetto alle altre fazione che sono molto più numerose. Con il passaggio di una delle gilde più grandi italiane al Patto, riteniamo che il server sia ora più che bilanciato (player Italiani).
Zakalos: Volevamo sceglie una fazione meno gettonata per poter avere una pool maggiore di giocatori senza una compagnia giá grande che ne facesse da porta bandiera.
Inoltre Biorh è uno schifosissimo Paladin Main quindi la fazione fanatica religiosa era perfetta per lui.

Ringraziamo i 2 gm dei Sons of the Nether, per il tempo dedicatoci e aspettiamo con Ansia il prossimo articolo riguardante la community.