Home League of Legends Esports Gli LCS introducono i Game Changers

Gli LCS introducono i Game Changers

Gli LCS introducono i Game Changers per favorire l’inclusione del gentil sesso nella scena amatoriale e professionistica di League of Legends.
Il programma selezionerà 10 giocatrici di alto Elo che parteciperanno ad un bootcamp live di due settimane dove, dopo essere divise in due squadre, verranno seguite da coach ed analyst degli LCS che insegneranno le basi della vita da pro: tempi e metodi di allenamento, come lavorare con lo staff e sfruttarlo al meglio e come pepare e gestire le scrim contro altri team e team “in-house”.

Durante questo periodo verranno tenuti incontri con ospiti esterni che parleranno di come gestire l’alternanza vita-lavoro e resilienza mentale, che visti comportamenti dei social media è chiaramente un abilità fondamentale.
Le applicazioni sono aperte dal 24 Agosto e le 10 giocatrici verranno selezionate il 3 settembre. L’evento in sè si terrà dal 27 settembre all’8 ottobre. Ovviamente questo è aperto a partecipanti del nord America.

Personalmente il fatto che non ci sia l’intenzione di creare team femminili, ma di introdurre ragazze al mondo del competitivo in generale è un grosso passo per gli Esports che, nonostante sia decisamente unisex, sono quasi esclusivi del sesso maschile a livello competitivo. Capisco la difficoltà di inserire delle ragazze in team prevalentemente maschili, ma è sicuramente la strada da seguire invece di isolarle in leghe a parte.

Articolo precedenteDopo i G2 anche i TSM dicono addio al mondiale!
Articolo successivoI fan dovrebbero scegliere i migliori giocatori?
Jack of all games, Master of all.