Home Call of Duty Un primo sguardo all’Alpha di Call of Duty: Vanguard

Un primo sguardo all’Alpha di Call of Duty: Vanguard

Dal 27 Agosto sullo store Playstation è stato possibile scaricare gratuitamente l’Alpha del prossimo capitolo di Call of Duty, Vanguard che ufficialmente arriverà negli scaffali dei negozi e negli store online il 5 Novembre.

L’Alpha, aperta a tutti gli utenti Sony fino al 29 di Agosto, è servita principalmente come primo feedback generale per questa build abbastanza grezza, ma soprattutto da ponte per i futuri cambiamenti che la software house ha intenzione di fare in relazione alle critiche sollevate dai giocatori.

L’unica modalità disponibile nella Alpha era “Champion Hill” o “Collina dei campioni” per la traduzione italiana: un 2v2 o 3v3 a round basato sul sistema principale di Counter Strike.
Effettui uccisioni, vinci round e guadagni soldi che ti permettono di potenziare la tua arma o comprare gadget, perk o armi stesse proprio come lo storico gioco prodotto da Valve.
Si hanno 12 vite a squadra e ogni round le coppie (o trii) si affronteranno in ordine casuale fino a quando un solo team resterà in vita.

E’ una bella modalità? Ha bisogno di alcune modifiche? Parliamone.

La modalità Champion Hill sulla carta offre uno scontro tattico o frenetico in base a quale mappa si gioca eppure fallisce nell’intento di intrattenere e far divertire i giocatori, principalmente a causa dell’idea dietro la modalità stessa.
Non c’è la necessità di uccidere tutti gli avversari per vincere il round, basta avere una kill in più del tuo rivale di turno, quindi la possibilità di effetuare un pick per poi nascondersi per tutta la durata dell’incontro è una strategia funzionale, anzi la più efficace molte volte.

Le cinque mini mappe presentate in questa alpha hanno angoli coperti ovunque, punti ciechi e posti dove è possibile aspettare il tuo nemico senza farti minimamente vedere; per alcuni sarà tattica, ma secondo me è una realizzazione povera rispetto al loro obiettivo: hai una mappa piccola e nessuno si muove, qualcosa non torna no?
Forse sarebbe meglio mettere un obiettivo neutro, come una bandiera da catturare, in modo da costringere i giocatori a muoversi.

A livello di gameplay il gioco è un mix tra vecchi COD, in particolare World War 2 e Modern Warfare dato che usa lo stesso motore grafico di MW e l’armamento risalente al 1940.
Il movimento del personaggio è ancora lento e robotico: quando si affronta un gunfight risulta impossibile vedere l’avversario per colpa dei lampi dati dallo sparo e dalla color correction applicata allo schermo in caso di ferite ricevute, bisogna andare un po’ a memoria e affidarsi all’automira decisamente esasperata quest’anno.

COD Vanguard Player Visibility Is a Problem, Here's How Bad It Is

Neanche a dirlo ci sono alcuni bug grafici, glitch e un sistema di spawn abbastanza acerbo, ma è normale considerando che siamo solo a una prima versione del gioco.

Mentre i fan tramite Twitter stanno offrendo il loro parere generale e le loro idee riguardanti le modifiche da apportare SledgeHammer Games in primis ha annotato e fatto sapere cosa secondo loro c’è da aggiustare.

Pareri su quest’alpha rimandati alla beta di Settembre, ma un plauso agli sviluppatori per il tentativo di lavorare al fianco della community, il vero cuore del mondo di Call of Duty, nonostante un Activision sia riuscita a battere EA come compagnia più odiata dalla community.

 

 

Articolo precedenteLCK: I Damwon KIA vincono il summer split 2021!
Articolo successivoNew World : Nuove Armi confermate ?
Pen and paper.