Home League of Legends LCS: I 100 Thieves sorprendono tutti e diventano campioni!

LCS: I 100 Thieves sorprendono tutti e diventano campioni!

Che weekend quello appena concluso per il mondo di League of Legends, Europa Corea e Nord America hanno finito la loro stagione a livello domestico per quest’anno con solo la Cina rimasta senza un re (per il momento).

Mad Lions, Damwon KIA e… 100 Thieves! Ecco i tre campioni coronati la scorsa domenica e se per due di loro c’era abbastanza fiducia, l’organizzazione gestita da Nadeshot ha sorpreso il mondo intero!

Una stagione regolare buona grazie all’asse Closer-Abbedagge aveva garantito loro un buon piazzamento per i playoff ma nessuno, dico nessuno avrebbe mai immaginato di vederli ai mondiali, figuratevi campioni del summer split.

Il bracket è stato loro amico per questi playoff? Possibile ma per arrivare li oltre alla sconfitta contro i Team Liquid hanno dovuto battere Evil Geniuses e Cloud9, sulla carta squadre di gran lunga superiori.
Invece qualcosa è cambiato dopo la fine della regular season, Reapered è riuscito a trovare l’ingrediente segreto per far diventare questo gruppo una ricetta vincente.

La finale contro i Team Liquid ha il sapore della rivalsa per loro, sottovalutati da tutti durante l’anno e ora sul tetto di una regione intera.

3-0 contro CoreJJ e Alphari, Closer ufficialmente nell’elite Nord Americana e Papa Smithy, autore dietro le quinte di questo roster che gongola come pochi.
Il gran lavoro fatto in questi anni, mettendosi in gioco e rischiando la sua reputazione, è di quelli esemplari soprattutto visto il pedigree che si porta dietro, nessuno si merita questo titolo piu’ di lui.

Cos’altro da dire, i dubbi rimarranno su di loro perchè oggettivamente ci sono delle problematiche evidenti soprattutto in ottica mondiale (quanto può reggere SSumday?) ma se non sei in grado di presentarti al tuo meglio nel giorno decisivo della stagione non meriti di essere campione, vero Team Liquid?

Probabilmente il miglior team presente in NA, sicuramente con il gioco migliore mostrato nell’ultimo periodo insieme agli EG, la finale doveva essere una passerella per rafforzare le loro convinzioni in vista della trasferta Europea e invece è stato un massacro.
Prestazioni imbarazzanti da parte di tutti, con Jensen che ha perso la sfida diretta con il “novellino” Abbedagge e che ora potrebbe anche rischiare il suo posto nella prossima stagione.

L’augurio dei tifosi è che possano ritrovare la retta via prima dell’inizio del mondiale perchè nonostante la figuraccia restano a mani basse la squadra migliore che la regione possa offrire.

Che sia una sorta di “wake up call” o come vogliate chiamarla evitare un altro 0-6 a livello internazionale è l’obiettivo minimo e assolutamente raggiungibile, sognare in grande però diventa difficile.