Home League of Legends Macko eliminati dall’EU Masters, è tempo di tirare le somme!

Macko eliminati dall’EU Masters, è tempo di tirare le somme!

Il sabato appena trascorso è stato dolce amaro per l’Italia nel mondo di League of Legends.

I Macko, unico nostro team rappresentante durante l’evento principale, si è giocato il tutto per tutto nel “girone della morte” ripartendo dal punteggio di 0-3 con in testa una impossibile “miracle run” stile Schalke 04.

Purtroppo il sogno è stato subito interrotto dalla sconfitta nella prima partita contro i MouseEsports, una volta 0-4 le possibilità di avanzare il girone erano dello 0% e da li’ la conseguente eliminazione.

 

Ci sarebbero da dire veramente tante cose sul percorso che l’Italia ha fatto in questo anno esportivo nel mondo di League of Legends quindi cercherò di riassumere i punti cardine.

Partiamo con i complimenti ai Macko che, con la conclusione ufficiale del proprio anno, possono con sicurezza affermare di essere stato il miglior roster che l’Italia abbia mai avuto, meglio dei Mkers che pochi mesi fa superavano il loro girone all’EU Masters.
La sorte non è stata dalla loro parte, ma il talento è livello LEC e giocarsela alla pari con dei fenomeni veri che hanno già varcato quella porta aumenta solo il loro valore.
I complimenti dalla community francese per le prestazioni offerte è  la ciliegina sulla torta! (merci).

https://twitter.com/mackoesports/status/1434260740077146116?s=20

Per la prima volta da quando seguo questo mondo abbiamo presentato nell’arco dell’anno quattro (QUATTRO) squadre competitive nel panorama internazionale, al di là dei risultati è stato l’anno migliore per l’Italia senza dubbio e il gap sempre più misero alla vetta ci fa ben sperare per il futuro.

Il caso Gaia deve essere un monito per chi gestisce il circuito italiano e per gli altri proprietari, siamo sempre più vicini a fare il passo successivo e l’obiettivo deve essere raggiungere il boom fatto da Spagna e Francia a livello di numeri e popolarità, queste figuracce non possono essere ammesse.

Il mondiale alle porte significa che risentiremo parlare di ERL nel 2022.
Innanzitutto un saluto a chi se ne è andato e non tornerà (Gaia) e a chi invece ha promesso che lo farà (Mkers), il benvenuto caloroso lo diamo agli Esports Empire che entrano dalla porta principale.

Concludo con un augurio per il 2022.
A tutti quelli che erano vicini all’obiettivo ma hanno fallito, non mollate! Realtà serie e pronte a rappresentare la nazione nel migliore dei modi devono essere il presente e il futuro della scena italiana.
Avete visto dove si può arrivare, i limiti non esistono e abbiamo ancora cosi tanto da raggiungere!

https://twitter.com/KenRhen/status/1434473071939919874?s=20

 

Articolo precedenteF1 2021 – Inizia la tua avventura con Outplayed Racing!
Articolo successivoLeague of Legends, è iniziata la stagione dei rumor!
Pen and paper.