Home Call of Duty I giocatori bannati in Warzone non potranno giocare a Vanguard

I giocatori bannati in Warzone non potranno giocare a Vanguard

Molti giocatori stanno dicendo di non poter accedere al nuovo titolo di Call of Duty: Vanguard a causa di un ban per haking anche se non hanno mai giocato al titolo.
La risposta sta nella nuova politica di ban da parte di Activision che non si limita all’account, ma prende di mira l’hardware dei giocatori.

Era già stato annunciato lo scorso agosto un potenziamento al sistema anti cheat per i titoli del franchise di COD ed ora stiamo vedendo i primi risultati. Per quanto è sicuro che un ban sull’hardware scoraggerà molti cheater il problema rimane con gli haker, anche quelli più palesi, che non vengono rilevati e bannati all’istante; solo dopo il lancio ufficiale potremo capire l’efficacia di questo sistema.

Ovviamente un metodo di punizioni così brutale porta anche a delle altre problematiche: alcuni giocatori sono stati hakerati e l’illegale utilizzatore dell’account ha utilizzato dei cheat portando al ban dell’account. Ci sono casi in cui questi ban possono essere rimossi tramite il support di Activision, ma, dato che la sicurezza del proprio account è responsabilità del giocatore, è difficile che questo avvenga.

Articolo precedenteUno sguardo alla Beta di Call of Duty: Vanguard!
Articolo successivoNew World : 7 Puntata Aeternum Night Show
Jack of all games, Master of all.