Home Fifa FIFA 22: Con quale rosa iniziare?

FIFA 22: Con quale rosa iniziare?

Oggi verso le 17 verrà resa disponibile la versione ad accesso anticipato di FIFA 22.
10 ore del gioco completo per chi ha effettuato l’abbonamento a EA Play, il servizio di abbonamento mensile di Electronic Arts, che permette di giocare alla maggior parte dei titoli di loro produzione ed ad alcuni accessi anticipati.

In queste 10 ore avrete cosi tante cose da fare tra partite, sfide ed sbc che entrare in gioco con una minima idea di come muoversi è fondamentale.

Dopo aver trattato come gestire le ore disponibili al meglio oggi tocca alla squadra da utilizzare o meglio, a come impostare al meglio la prima rosa che utilizzeremo.

SFRUTTA QUEL CHE TROVI!

Non fare voli pindarici su giocatori che non ti potrai permettere per almeno il primo mese, sii razionale e basa la tua prima squadra sui giocatori che troverai nei primi pacchetti, specialmente se fruibili.
Neanche a dirlo se trovassi qualche carta di estremo valore cosi presto, vendila subito.

Non starò qui a indicarvi ogni squadra già fatta per ogni campionato, Youtube è già pieno di video simili.
Io vi indicherò 3 giocatori per ogni campionato maggiore che dovrebbero essere un ottimo acquisto per la vostra primissima squadra e ognuno di questi avrà alcuni prerequisiti fondamentali come un prezzo accessibile, carta valida e soprattutto un ruolo impattante.

SERIE A

La Serie A  perdendo la sua punta di diamante ha anche perso tutto il suo appeal, non è consigliata ad alti livelli dato i pochissimi giocatori di alto livello, ma è una miniera di piccole gemme nascoste per la vostra prima squadra e soprattutto, da buoni italiani, ha quel fascino in più.
Chi prendere allora?
I miei tre consigli vanno su McKennie, Muriel e Veretout, due carte simili e una punta.
Il discorso per i centrocampisti è molto semplice: sono versatili e con stili intesa adatti risultano molto buoni sia come schermi difensivi che come giocatori da inserimento.
Veretout meglio con i piedi, l’americano più a tutto tondo e fisico.
Muriel invece è la classica punta bassa veloce e agile, una spina nel fianco delle difese avversarie e sicuramente il miglior compromesso in Serie A.

 

 

 

 

Premier League

Dopo il cuore bisogna seguire la testa e la testa dice sempre Premier League, la lega più abusata da tutti con i migliori giocatori, ma anche i prezzi più alti.
Soyuncu dovrebbe passare sotto traccia nonostante sia un ottimo difensore, Akè solo per il nome e la nazionalità costerà sicuramente di più per questo il turco è la via giusta.
Doucourè è una copia di Sissoko con un prezzo ridotto, offre praticamente lo stesso e con ombra come stile intesa resterà nella vostra squadra per un bel po’.
L’ultima scelta è il sempre verde Lucas, è stato depotenziato ma è ancora molto valido, piccolo e veloce sulla fascia può ancora dire la sua.

 

 

 

 

Bundesliga

Delle quattro è quella con i giocatori “buggati” che hanno fatto il giro del web quindi sarà davvero complicato strappare un prezzo onesto per loro.
Niente Lacroix o Klostermann fidatevi, bisogna scavare ancora più a fondo a volte, o puntare a dei nomi interessanti.
Bellingham è testimonial del gioco e ha una carta davvero simpatica, prossimo a far parte della “Gullit gang” con un upgrade, ma sicuramente utilizzabile sin da subito.
Ad affiancarlo in mezzo al campo vale la pena provare Tyler Adams del Lipsia, overall basso e nazionalità difficilmente ibridabile lo dovrebbero rendere ok a livello di prezzo.
Fondamentale su queste carte applicare uno stile intesa giusto, fa la differenza tra un giocatore mediocre e un ottimo acquisto.
Gvardiol completa il trio, difensore centrale che dovrebbe davvero essere disponibile per tutti con statistiche fisiche e di velocità ottime.
Unica pecca è la sua difesa, alzabile però con lo stile intesa ombra.

 

 

 

 

Ligue 1

Dulcis in fundo si dice no?
La Francia da qualche anno è diventata la nazione di riferimento del gioco e in questa edizione il tridente stellare del PSG potrebbe essere il sogno di ogni utente.
Purtroppo non sarà possibile per un po’ quindi bisogna fare con quel che si ha, le classiche perle nascoste che nelle fasi iniziali risultano divertenti e poco costose.
Il centrocampo dovrebbe essere sempre formato dalla coppia del Marsiglia Gerson-Kamara.
Non hanno l’appeal di Renato Sanches nè hanno ricevuto una sorta di esposizione con il reveal dei ratings, ma sono due carte versatili che si comportano bene sia in attacco che in difesa, magari non adatte per andare tu per tu con il portiere avversario.
Il terzo è un altro giocatore che da un paio d’anni viene tenuto d’occhio le prime settimane, Gelson Martins.
“Super sub” per gran parte della stagione, all’inizio può essere anche titolare vista la grande velocità e le 5 stelle di mosse abilità.
Dei tre è l’unico che potrebbe avere un prezzo più alto del suo reale valore.

 

 

 

Questi sono solo alcuni dei tantissimi giocatori che potrete trovare e che non hanno ricevuto tanto hype o hanno delle particolarità che dovrebbero abbassarne il prezzo.

Occhio sempre ai possibili colpacci del mercato soprattutto quando il mercato è in fase di assestamento e provate anche ad ibridare i vostri giocatori!