Home OverWatch Overwatch 2: cosa sappiamo dei campioni e le loro rielaborazioni

Overwatch 2: cosa sappiamo dei campioni e le loro rielaborazioni

Se vi siete affezionati a uno o più personaggi di Overwatch, state tranquilli che li ritroverete tutti nel secondo capitolo. Secondo il game director Aaron Keller, i fan potrebbero trovare anche dei nuovi volti per quando inizierà la prossima stagione.

Durante la trasmissione dell’Overwatch League, abbiamo avuto un assaggio di come sarà il gioco rivelando anche che tutti e 32 campioni di Overwatch faranno ritorno alla stagione 2022.

Keller ha infatti confermato:

Il nostro piano è di avere tutti e 32 gli eroi giocabili per la prossima stagione di Overwatch League. E chissà, potrebbero essercene anche altri.

Per ora non abbiamo nessuna informazione su questi nuovi eroi, ma probabilmente ne sapremo di più prima della prossima stagione della Overwatch League che si terrà su Overwatch 2. Ricordiamo che la competizione prenderà il via ad aprile 2022.

Il primo assaggio di gameplay che abbiamo avuto alle finali della OWL, ha fatto notare la nuova mappa “Roma” e anche la rielaborazione di Sombra e Bastion. Keller conferma inoltre che ce ne saranno altre, ma non ha fornito ulteriori dettagli.

Come nuovo eroe del secondo capitolo, conosciamo solo Sojourn che è stato rivelato durante il BlizzConline del 2019. Non è confermato se sarà disponibile durante la prossima stagione della Overwatch League, ma, insieme a lui, uscirà anche una nuova mappa situata nella città innevata di Toronto.

Sebbene i fan possano avere un assaggio di Overwatch 2 quando la prossima stagione di OWL inizierà ad aprile, il sequel non ha ancora una data di uscita prestabilita.

Geoff Goodman, il lead hero design del gioco, ha anche lui partecipato al pre-show della OWL mostrando appunto la rielaborazione di Sombra e Bastion.

La rielaborazione visiva la conoscevamo già grazie alla loro apparizione durante il Summer Games Fest di giugno, ma ora possiamo ammirare il suo intero kit. Entrambi gli eroi hanno avuto le loro abilità finali completamente ridisegnate.

Overwatch 2: Rework di Sombra

Sia Goodman che Keller avevano notato che il principale obbiettivo per Sombra era di ridurre i suoi effetti di CC per aumentarne il danno. Per quello che abbiamo visto dall’anteprima, ci sono decisamente riusciti.

L’abilità chiave di Sombra, Hack, durerà otto secondi con un cooldown ridotto di tre secondi, ma ora avrà due diversi “componenti” in Overwatch 2. In Overwatch, Hack toglie abilità agli eroi per un periodo di tempo. Nel sequel, invece, questa porzione durerà solo per un solo secondo. Gli altri sette secondi della sua abilità Hack mostreranno la posizione dei nemici a Sombra e alla sua squadra.

Quando un bersaglio viene hackerato, Sombra può fare il 50% di danni extra a loro, dandole più potere per finire le uccisioni ed eliminare eroi specifici. Sombra sarà anche in grado di hackerare mentre è in modalità Stealth, anche se verrà brevemente rivelata alla squadra nemica.

Il più grande cambiamento al kit di Sombra riguarda la sua ulti, EMP. Nel gioco base, questo ultimate rimuove le abilità dai nemici ed è essenzialmente una versione diffusa della sua abilità Hack.
In Overwatch 2, EMP infliggerà danni ai nemici equivalenti al 40% della loro salute attuale e li hackererà. Non tutti gli scudi saranno rimossi, tuttavia, quindi i nemici hanno la possibilità di sfuggire alla sua ira.

Overwatch 2: Rework di Bastion

Molte delle abilità di Bastion sono state rimosse o completamente rielaborate per adattarsi al meglio nei combattimenti del sequel: una delle sue abilità chiave, la Self-Repair, è stata rimossa rendendolo un bersaglio più vulnerabile.

Bastion avrà una nuova abilità chiamata “Granata Tattica”. Si tratta di un proiettile che rimbalza sui muri attaccandosi ai giocatori per infliggere maggiore quantità di danni. La sua arma principale ha una velocità di fuoco ridotta, diventando più simile ad un cecchino.

Per i giocatori felici di combattere contro Bastion quando è in forma Sentinella, devono sapere che ora potrà muoversi lentamente sulla mappa invece che restare fermo a colpirvi. Questa modalità avrà comunque un cooldown.

La sua ultimate è completamente scomparsa, al suo posto si ha “Artillery Strike” che offre ai giocatori la possibilità di selezionare  tre aree sulla mappa dove poi cadranno dei razzi. Altro che “Pioggia di Giustizia” di Pharah.

Goodman ha rivelato nel pre-show watchpoint che questo attacco farà un totale di 600 danni in un attacco diretto, diviso in 300 danni da impatto e 300 danni da esplosione, anche se Goodman dice che gli attacchi diretti sono rari.

Come se Bastion non ne avesse mai abbastanza di un restyling sul suo kit, ottiene anche un aggiornamento. Apparentemente, ha stretto un’amicizia con Torbjӧrn e ha strappato uno dei cappelli del meccanico. Potrebbe essere un piccolo cambiamento, ma certamente aumenta il fattore carineria.

Articolo precedenteMondiale LOL: tutte le squadre sono finalmente arrivate in Islanda!
Articolo successivoScacchi – Obiettivo Risarcimento Padova vince il Campionato Italiano a Squadre 2021!
Appassionata di videogame da quando ne ho memoria. Ho iniziato a smontare console e studiare i movimenti del design per entrare fino all’osso di questo fantastico mondo. Con il passare del tempo mi sono legata a tutto ciò che riguarda i videogame e con essi anche il mondo Esport.