Home League of Legends Worlds Group stage giorno 6: Niente impresa per i Fnatic.

Worlds Group stage giorno 6: Niente impresa per i Fnatic.

Nessuna pausa questa domenica in quel di Reykjavik per i Mondiali di League of Legends! Anzi uno dei gruppi più coinvolgenti a livello emotivo, il gruppo C sarà il protagonista di giornata.

Tantissime storie dietro questo girone, dai Royal Never Give Up assolutamente fenomenali nella prima fase, ai PSG Talon che meriterebbero di passare ai quarti di finale quanto gli Hanwa Life dopo i primi game.

Insomma su quattro squadre tre sembrano davvero sullo stesso piano mentre i Fnatic purtroppo hanno subito in maniera davvero pesante l’assenza di Upset causata da gravi problemi familiari.

Sia chiaro, Bean si sta esprimendo al proprio meglio e probabilmente merita un posto all’interno dell’LEC dopo questo evento ma il clima creatosi attorno a questo team e il caos causato dall’imprevisto abbandono dell’adc tedesco ha impedito al roster nero arancio di performare al meglio e di ottenere almeno una vittoria nel girone di andata.

Nonostante serva un giorno perfetto per loro non è ancora finita, quindi buttiamoci quindi all’interno del gruppo C!

Immagine

Iniziamo con una prestazione maiuscola degli Hanwa Life di Chovy e Deft contro degli incostanti e inconcludenti PSG Talon.

Le due superstar del team Coreano hanno deciso che non era ancora arrivato il loro momento di andare a casa e in questa giornata hanno letteralmente sbaragliato la concorrenza a suon di giocate e outplay.

 

Prima la vittoria sulla squadra proveniente dal PCS, poi la tiratissima partita vinta contro i Fnatic in uno show di 40 minuti e per concludere il loro girone di ritorno una lezione di macro ai campioni MSI, nonchè grandi favoriti RNG.

Chovy è riuscito a effettuare un altro passo in avanti oggi e le sue prestazioni sono state al limite dell’eccezionale, a molti è sembrato di rivedere Faker nei suoi momenti d’oro, specialmente con LeBlanc.

Incredibile, ma vero gli Hanwa Life, direttamente dal play-in, sono riusciti a contestare il primo posto nel gruppo C, a discapito degli RNG che hanno dovuto davvero dare del loro meglio nel decisivo tiebreaker valevole per la vetta della classifica.

Purtroppo come potete benissimo immaginare i Fnatic non sono riusciti nell’impresa di ribaltare lo 0-3 di inizio giornata e si sono dovuti accontentare delle ottime prestazioni mostrate durante tutto l’evento nonostante una situazione probabilmente invivibile per molti tratti.

Per Bwipo si tratta della prima eliminazione ai gruppi in 4 mondiali e possibilmente la sua ultima apparizione con la maglia dei Fnatic.
Come ormai noto il suo contratto è in scadenza a breve e tra rumor, situazioni spiacevoli e un grosso interrogativo sul proprio futuro, l’ex toplaner ora jungler affronterà questa offseason cercando di prendere la decisione migliore per il proprio futuro, non escludendo alcuna possibilità.

I PSG Talon escono a testa relativamente bassa da questa competizione dopo le classiche chiacchiere da bar del loro general manager che aveva assicurato un loro passaggio del girone e risultati incredibili.
La realtà è stata ben lontana dalle previsioni e forse il karma ci avrà messo del suo in questo caso.

Dopo 3 giorni di fuoco e con uno ancora da disputare è anche giusto fare qualche brevissima analisi sulle varie regioni che sono in questo mondiali

  • L’LEC ha la possibilità di non superare la fase a gironi da quando è stato compiuto il rebranding, le ultime speranze ricadono sui campioni in carica Mad Lions.
  • La Cina ha avuto una “seconda settimana” terribile rispetto alla prima, vincendo solo due partite su 9, perdendo un team (FPX) e i due primi posti del girone con EDG e RNG.
  • La Corea è rimasta imbattuta  (escluso l’ultimo tiebreaker) vincendo ogni singola partita fin’ora, conquistando 2 primi posti e una gran dose di speranze per i quarti di finale.

Queste pillole di statistica possono essere un buon argomento a favore della tesi di un dominio Coreano quest’anno, attenzione però a non dare per sconfitti dei team che per tradizione sono decisamente più a proprio agio nelle best of 5, a discapito di un meta che probabilmente non si addice molto a loro.

Ne parleremo di più dopo l’estrazione dei quarti di finale, cosi come si parlerà decisamente di più dei Fnatic una volta che le acque si saranno calmate, tante cose verranno discusse e ogni cosa al momento è possibile.

Nel momento testa all’ultima giornata dei gruppi e speriamo nei leoni dorati!