Home League of Legends Arcane è Live su Netflix: tutti i campioni che appaiono nei primi...

Arcane è Live su Netflix: tutti i campioni che appaiono nei primi 3 episodi

Arcane, la serie animata di League of Legends disponibile su Netflix, è live da stanotte con i primi 3 episodi.
Ora cercando di tenermi spoiler-free introduciamo tutti i campioni che fanno la loro apparizione in Arcane.

Piltover

Heimerdinger

Non stupisce la presenza di Heimer dato che è il capo del concilio di Piltover ed uno dei fondatori della città stessa. Come decano dell’accademia ha un ruolo fondamentale nel supervisionare ed approvare tutte le ricerche che vengono svolte nella città del progresso, ma, per quanto sia sicuramente in una posizione di estrema rilevanza, la sua presenza nella storia sembra essere marginale.

Jayce

Il giovane inventore è uno dei protagonisti della storia dato che le sue origini sono legate a quella dell’Hextech. In questo primo atto vediamo un giovane Jayce ancora studente dell’accademia ed ancora privo della sua fama, ma sicuramente non delle sue ambizioni.

Viktor

L’antagonista di Jayce secondo la lore è, in questo primo atto, l’assistente di Heimerdinger ed ha decisamente più carne rispetto a quella che è la sua versione finale presente in game.

Caitlyn

La giovane Caitlyn non ha nulla della sua versione adulta se non il cappello. Figlia di una delle famiglie più importanti di Piltover sono curioso di sapere cosa porterà Cait a diventare una guardia.

Zaun

Jinx & VI

Come protagonista della serie non ci stupiamo di trovarla qui. Arcane segue maggiormente le origini di Vi e Jinx per cui la loro presenza è scontata.

Ekko

Come anticipato dal video musicale della canzone Enemy, Ekko è un amico di infanzia di Jinx e della sua gang. Già nei panni di orologiaio il suo ruolo nella storia è fondamentale anche se non appare spesso sullo schermo.

Singed

Ci è voluto un po’ per identificare lo scienziato al soldo di Silco, un futuro chem-baron introdotto da Arcane, con la versione ringiovanita di uno dei champion più odiosi di tutto League.

Special Guest

Ryze

Non è difficile distinguerlo nonostante l’assenza di pergamena sulla schiena: le sue rune sono inconfondibili come il suo fare criptico. Non penso lo rivedremo più sullo schermo, ma quei pochi secondi di screentime hanno impattato la storia più di chiunque altro.