Home Uncategorized UFL, il prossimo rivale di FIFA, si è presentato al pubbico!

UFL, il prossimo rivale di FIFA, si è presentato al pubbico!

Quest’estate avevamo avuto un primo annuncio a riguardo, ora abbiamo anche un primo assaggio di gameplay, UFL fa sul serio!

In un periodo storico in cui Electronic Arts ha il monopolio assoluto nel mondo dei giochi calcistici, i ragazzi di Strikerz hanno deciso di creare da zero il loro gioco di calcio, con le loro regole e con soprattutto con una idea totalmente diversa rispetto a chi il mercato lo sta dominando per mancanza di alternative.

Fair to play, Free to play!

L’obiettivo di UFL è quello di staccarsi il più possibile dal paragone inevitabile con Fifa, per farlo hanno usato uno slogan accattivante come “Fair to play“, un rimando ai famosissimi “script” e “momentum” presenti all’interno del gioco targato EA ma mai discussi ufficialmente da loro.

Il loro obiettivo principale è quello di ridurre al minimo la presenza di questi fattori per offrire agli utenti un’ esperienza virtuale vera e soprattutto frutto del nostro lavoro, non di terze parti.
Puoi vincere o perdere, a prescindere da ciò il risultato si baserà su quello che tu hai fatto nel corso della partita e non di “aiuti” o “svantaggi” di alcun tipo.

Un progetto ambizioso che può davvero sfondare e inserirsi come degno rivale del re indiscusso Fifa, se poi non foste convinti da questo sentite bene, è un Free to Play!

UFL: quando esce il gioco di calcio gratis con Cristiano Ronaldo?

Niente 70 euro ogni anno per avere nuove rose o maglie aggiornate, UFL è totalmente basato online ed è accessibile a tutti, non durerà 12 mesi ma riceverà aggiornamenti costanti per restare al passo con le ultime news dal mondo del pallone.

I Free to play sono ormai il futuro (e il presente) del mondo videoludico, sempre più aziende decidono di investire su giochi accessibili per tutti in modo da avere una player base sempre più ampia e sfruttare acquisti all’interno del gioco, come per esempio skin, per guadagnare.

Nonostante UFL non abbia annunciato niente riguardo acquisti in game, è da dare per scontato come le famigerate loot box che ormai affliggono il gioco EA da anni siano totalmente assenti e che l’unico modo per avere la propria squadra dei sogni sarà quello di giocare il più possibile, grind over money!

Focus sul competitivo!

Un’altra notizia appresa dalla loro presentazione ufficiale sembra essere quella di un focus importante sul lato competitivo del gioco!

Saranno presenti divisioni e rank da poter scalare per arrivare il più in alto possibile e ottenere i migliori premi ma non finisce qui, UFL si concentrerà su eventi online e offline cercando di fare un lavoro migliore dove EA ha nettamente fallito su tutta la linea e al momento scricchiola.

Un fattore chiave per accaparrarsi quella grande fetta di pubblico che ama e segue il mondo competitivo, un sistema “sano” e supportato a pieno dal team di sviluppo può essere la differenza tra un altro dei tanti giochi di calcio e un titolo che può restare sulla cresta dell’onda per tanto tempo.

I montepremi saranno uno stimolo ulteriore per i pro, giocare per qualcosa di più del semplice onore e riuscire a costruire una carriera come su altri giochi è un fattore da non sottovalutare minimamente, dove Fifa ha fallito UFL può splendere!

Licenze e gameplay

Questo è senza dubbio un argomento delicato per gli appassionati, da sempre legati alla propria squadra del cuore o ai propri giocatori preferiti ed è proprio qui che Fifa vince ogni volta.

Avere le licenze di quasi ogni campionato, squadra o leggenda è semplicemente un pass per essere in prima fila ogni volta, senza se e senza ma.

Le ultime notizie hanno però inteso come EA sia in difficoltà con le licenze e come altri sviluppatori (2K?) si stiano interessando al mondo del calcio, sempre in continua espansione.

UFL ha di fatto delle licenze importanti al proprio fianco che ha definito come ambasciatori, verranno rivelate nel corso dei mesi e ci saranno sempre più delucidazioni a riguardo.

Per ora hanno annunciato il Monaco, West Ham e Besiktas come squadre ufficiali e presentato ben 5 giocatori ambasciatori dove spicca la stella di Cristiano Ronaldo, decisamente un bel biglietto da visita!

Riuscire a “coprire” più calciatori possibili sarà ancora più cruciale rispetto alle squadre, in un gioco dove bisogna creare il proprio team ideale prima delle maglie è necessario poter disporre dei propri giocatori preferiti!

https://twitter.com/RangersFC/status/1486300412118450180?s=20&t=iV6P8suHmnbKAQ2K2OmKuw

Per quanto riguarda il gameplay è stato mostrato un breve teaser a riguardo dove è già possibile avere un piccolo assaggio del gioco sviluppato su Unreal Engine!
La sensazione è quella di un gioco relativamente più lento rispetto a Fifa ma trarre delle conclusioni adesso è inutile, bisognerà aspettare i primi feedback pad alla mano per sapere davvero se si tratterà di un prodotto davvero serio o di passaggio.

Stesso discorso per i menu’ e le modalità di contorno rispetto a quelle competitive, il segreto di Fifa sta proprio nella vasta scelta di cose da fare prima ancora che nel gameplay vero e proprio e UFL dovrà avere qualcosa di simile per non perdere subito il passo.

Vuole spodestare FIFA, ma è davvero diverso? CR7 presenta UFL

La data di uscita? 2022!

 

 

Articolo precedentePG Nationals Spring 2022 Preview: Week 3
Articolo successivoRenata: uno sguardo alle abilità del prossimo campione di League of Legends
Pen and paper.