Home League of Legends Guide League of Legends: Analisi patch 12.3

League of Legends: Analisi patch 12.3

La 12.3 introduce molti cambiamenti mirati al competitivo assieme a dei grossi cambi all’itemizzazione dei juggernaut e dei bruisers ed un mini rework per Ahri.

Cambiamenti ai campioni

Ahri, nel corso del tempo, ha vi sto il suo kit passare da vari archetipi di mage: burst mage, assassin, kite mage ed ora stiamo virando verso un gameplay incentrato sui resets.
Tutti i costi di mana vengono ridotti ed i danni leggermente aumentati, ma il charm perde il suo debuff riducendo il potenziale di assassinio su un bersaglio in favore di maggiore danno sostenuto nel fight. Il “mini rework” culmina con l’aggiunta alla ultimate di un fattore di reset: ogni kill estende il periodo di recast di Spirit Rush e ristora una carica della ultimate, oltre a questo la passiva stessa curerà Ahri ogni volta che ottiene un takedown su un campione o mette a segno le spell come in precedenza.
Tutto questo renderà Ahri un mago da da combattimenti prolungati che potrà utilizzare i propri reset per divare la backline per poi ritirarsi in sicurezza grazie alle cure ed alla mobilità aggiuntiva. Ovviamente stiamo parlando di azioni rischiose dato che non ci sarà più lo stesso burst senza i danni aumentati del Charm.

Il buff a Brand non è da sottovalutare per la sua fase di corsia: riottenere mana anche quando i minion muoiono mentre gli viene applicata la passiva migliorerà drasticamente la sua mana economy… detto questo Brand viene giocato più come support che come farmer quindi non so quanto sia utile al lato pratico.

I nerf al competitivo sono molto subdoli ed apprezzati poiché non impatteranno troppo la soloQ: Corki otterrà il suo package ogni 5 minuti rendendo la finestra di recall prima dei fight a drago molto più piccola; Leblanc e TF perdono waveclear che è fondamentale per le azioni in competitivo, ma non impatta in maniera esagerata il gameplay in soloQ.
Detto questo penso che Corki necessiti dei nerf più pesanti poiché i suoi missili hanno dei danni decisamente troppo elevanti nella sua build AP.
Senna invece subisce molto di più questa patch a causa della netta riduzione del drop rate delle anime quando gioca come carry; non penso che Senna vada giocata come ADC in ogni caso: accoppiarla con un tank o un altro champion greedy in bot che può fare uso dei gold è molto più efficiente dato che senna scalerà in ogni caso grazie alla passiva.

Oggetti

Questa parte è molto lunga nella patch, ma è corta da spiegare ed analizzare: gli oggetti da bruiser perdono HP e guadagnano danni.
L’obiettivo del cambiamento è rendere il playstyle di questa classe di campioni più rischioso: al momento champion come Renekton, Lee Sin e simili possono entrare nei fight, divare la backline, minacciare kill ed essere delle frontline allo stesso tempo.
Una riduzione degli HP su tutta la linea renderà la pura aggressione molto meno efficace ed obbligherà a giocare la classe con un po’ di testa cercando flank ed aspettando il momento giusto per entrare in fight.