Home League of Legends Faker celebra il suo millesimo game in competitivo

Faker celebra il suo millesimo game in competitivo

La storia di Faker ormai è conosciuta in tutto il mondo di League of Legends ed oggi raggiunge un’altra pietra miliare, nel vero senso della parola, disputando il suo millesimo game competitivo, tutti con la maglia di T1.
L’evento cade in un momento incredibilmente peculiare: è l’ultimo match del girone di andata degli LCK, è il match che decide se T1 finirà la prima parte dello split senza una sconfitta ed è KT rolster contro T1, il match chiamato “Telecom Rivalry”, un derby famosissimo in Corea.
Per festeggiare Faker ha regalato pollo fritto, pietanza tradizionale dei giorni di festa in Corea, a tutti i fan andati in studio per vedere la partita.

Faker ha iniziato a giocare a League of Legends competitivamente nel 2013 ed è qui che la sua leggenda ha avuto inizio: il suo nome è stato fin da subito sulla bocca di tutti come il giocatore più forte di LoL di tutti i tempi. Il prodigio coreano non ha fatto fatica a mantenere questa nomea regalandoci giocate come il mirror 1v1 di Zed che lascia ancora a bocca aperta.

Dopo aver vinto i mondiali nel 2013 T1, ai tempi ancora SKT1, passa un periodo difficile e non si qualifica ai mondiali 2014 sorprendendo tutta la community. Faker però tornerà alla ribalta l’anno successivo vincendo il mondiale nel 2015 e riproponendo la stessa performance nel 2016.
É solo nel 2017 che Faker cede la coppa, dopo averla difesa con le unghie ed i denti, in finale contro i compatrioti di SSG. Da questo momento in avanti Faker ha continuato a tenere alto il suo standard di gioco anche se non è più riuscito a raggiungere le finali dei mondiali, ma non si può dire che manchino i titoli nella sua bacheca: 9 vittorie locali tra LCK e Championship Corea, 2 vittorie agli MSI e ben 3 vittorie ai mondiali.
Non penso che nessuno possa negare a Faker il titolo di più grande giocatore di tutti i tempi.

Articolo precedenteDisponibile la modalità classificata di Call of Duty Vanguard!
Articolo successivoFIFA 22: I Road to the Final ritornano con una nuova squadra!
Jack of all games, Master of all.