Home League of Legends Treasure Hunter sostituisce Ravenous Hunter sul PBE

Treasure Hunter sostituisce Ravenous Hunter sul PBE

League of Legends

Ravenous Hunter è da tempo una runa problematica per via dell’enorme ammontare di sustain presente su League of Legends e questa runa è senza dubbio una delle cause di questa situazione. La soluzione del team di sviluppo è di rimuoverla in favore di una runa da snowball che prevedo avrà un impatto molto limitato se i suoi numeri non vengono spinti alle stelle.

Questa nuova aggiunta al ramo di Domination mantiene la meccanica a stack tipica degli “Hunter”, ma invece di dare statistiche bonus paga in vil denaro: ogni volta che si ottiene una stack di “Bounty Hunter” si ottengono X gold (variabile ancora da definire e da playtestare) più 20 per ogni stack acquisita. Questo vuol dire che la prima kill avrà un valore aggiunto di 20+X gold, la seconda 40+X e così via fino ad un massimo di 300+5X gold; al momento il valore iniziale è settato a 0 rendendo il guadagno massimo 300 gold anche se nel PBE il tracking della runa indica 170g ottenuti dopo 5 uccisioni diverse; non è chiaro se questo sia dovuto ad un bug o se il tooltip è errato.

Questa runa è un semplicissimo mezzo di snowball, ma è anche un arma a doppio taglia molto subdola: considerando che l’ultima kill è quella che paga di più sarà possibile prevedere dove le aggressioni avversarie si concentreranno e giocare attorno a questo.
Oltre al potenziale svantaggio tattico gli altri “Hunter” hanno un utilità maggiore rendendo questa runa poco appetibile se non per gli smurf o per le ARAM, salvo il caso in cui l’introito in gold sia estremamente alto.