Home League of Legends Taliyah e il mini rework per la patch 12.9!

Taliyah e il mini rework per la patch 12.9!

Taliyah è pronta a subire delle modifiche importanti al proprio kit con l’arrivo della prossima patch, la 12.9.

Avendo visto il proprio “pick rate” ormai ridotto ai minimi storici e la sua totale assenza dal competitivo, si è decisi di saltare la classica fase di buff graduali per puntare verso un cambiamento più radicale del campione, alterando parti del suo kit in modo da dare una sensazione di freschezza nei confronti di uno dei campioni meno usati del gioco intero.

Seguiamo quindi il thread rilasciato da Riot August, incaricato di questo mini rework e vediamo questi cambiamenti. Abilità per abilità.

Le statistiche base del campione non verranno discusse in quanto non c’è attualmente certezza riguardo ai numeri, continuano infatti i test su HP, armatura e resistenza magica per trovare l’equilibrio migliore per lei.

Partiamo quindi dalla prima abilità del campione, nonchè quella principale, la Q.
Raffica filettata” diventa adesso un’abilità con un danno ad area (175 di range!) e vede i propri numeri di danno calare significativamente, in cambio di un cooldown leggermente inferiore e uno scaling sul danno magico di poco superiore.

I costi in mana sono modificati in modo da avere un impatto negativo nelle prime fasi di partita per poi ridurre la spesa a partire dal mid game.

La modifica fondamentale sta nella passiva dell’abilità, “Terreno alterato“.
Aumentato il raggio del terreno e la propria durata (rispettivamente il range di 100 e di 5 secondi la durata) e soprattutto adesso invece del singolo proiettile Taliyah scaglierà una pietra con una propria animazione e suono, come se fosse una spell a parte.
Questo “masso” ha un costo in mana superiore rispetto a prima (da 1 a 30), ha danni aumentati (di molto!) e ad area, rallenta e soprattutto consuma il “Terreno alterato” da cui è stato lanciato.

Passando alla W, “Spinta Sismica“, notiamo come è stato del tutto rimosso il danno dall’abilità che adesso è un semplice “lancio”.
In compenso vengono ridotti cooldown, costi in mana e aumentata la zona d’azione della spell.

Disfare il terreno” (la “E”) vede allungato il proprio range e il proprio danno iniziale d’impatto, perde però quello “mid spell” mentre rimane particamente invariato quello finale al termine della spell.

Cooldown aumentati, danno totale ridotto e uno stun attivo in caso di “dash” di un campione all’interno del campo minato.

Modifica chiave per variare le combo e giocare cosi anche sulle abilità del campione avversario.
Un esempio: Adesso si può usare la E per stordire il nemico, poi la W per “lanciarlo verso di noi” con la massima sicurezza e concludere il tutto con la Q per massimizzare il danno.

Per finire la sua abilità speciale, la R, rimane pressochè invariata nel funzionamento ma viene alterata nei numeri e in qualche piccola chicca.
Ridotta la distanza early e aumentata in late, danni subiti mentre si “viaggia” non interromperanno quest’ultimo, ogni click verso una direzione fermerà il tragitto di Taliyah lanciandola proprio nella direzione del click (con range del salto aumentato).

Questo è il mini rework della “Tessitrice di pietre“, rework che sembrerebbe togliere molto danno al campione in favore di maggior DPS nelle fasi successive, complicare ulteriormente il wave management e sulla carta favorire la scelta nella giungla più che in una corsia.
Serviranno come sempre dati concreti alla mano per giudicare al meglio la scelta e per quello bisognerà aspettare l’arrivo della prossima patch!