Home League of Legends EU Masters: è un dominio francese!

EU Masters: è un dominio francese!

Si avvicina la conclusione dell’EU Masters, il 7 Maggio ci sarà la finalissima tutta francese tra LDLC e i Karmine Corp.

Il dominio LFL è il vero topic di questa edizione, una dimostrazione di superiorità talmente evidente da mettere in imbarazzo tutte le altre regioni.
Gli LDLC sono tutt’ora imbattuti in questa competizione, avendo vinto ogni singola partita nel group stage e quarti di finale e semifinale senza ricevere nemmeno una sconfitta nelle serie.
12-0 lo score dell’ organizzazione che nessuno avrebbe dato per favorita numero uno agli inizi ma che grazie alla resurrezione di giocatori come Doss ed Eika si è ritrovata a competere seriamente per il titolo.

 

Di fronte a loro ci saranno i Karmine Corp.
Per il team di Kameto si tratta della terza finale consecutiva e la possibilità di vincere il terzo EU Masters di fila, record impressionante e neanche minimamente avvicinabile da qualcun’altra squadra.

Simbolo di continuità, bontà del progetto e competitività, i KC hanno ottenuto un’altra finale nonostante un roster diverso dal precedente per 3/5 e una sofferenza inaudita.
Il reverse sweep di ieri ai danni dei rivali Vitality Bee è solo un’altra delle magie compiute da Rekkles e compagni e una prova di resilienza impressionante.
Proprio Rekkles si ritroverà in una finale dopo due anni dall’ultima disputata, quella del summer split 2020 con i Fnatic e potrà ampliare ulteriormente il proprio palmares prima di un ritorno nel suo habitat naturale, l’LEC.

Niente da fare invece per le altre regioni.
La Spagna degli invincibili Fnatic Rising si è scoperta più debole di quanto pensasse e i quarti di finale sono stati il massimo raggiungibile
La Polonia con gli eterni Ago Rogue ha guadagnato un posto tra le prime quattro senza mai realmente pensare però di poter puntare più in alto.

E’ davvero tutta una questione francese ormai, la lega che di secondario ormai non ha assolutamente più nulla è il ritrovo ideale per tutti i giocatori che non hanno trovato spazio in LEC e vogliono competere a un livello altissimo.
Come conseguenza in competizioni “internazionali” come l’EU Masters  è un dominio incontrastato pronto a durare nel tempo visti gli investimenti e l’appeal sempre crescenti che l’LFL guadagna.

Il pronostico della finale lo lascio a voi, scommettere contro Rekkles è sempre difficile però.

Articolo precedenteForbes 30 under 30: gli esports guadagnano il loro posto nella categoria “Sport & Games”
Articolo successivoMSI: I Team da tenere d’occhio!
Pen and paper.