Home League of Legends Caso Selfmade – Vitality: Prima il rinnovo, poi la panchina.

Caso Selfmade – Vitality: Prima il rinnovo, poi la panchina.

I superteam, non solo nel mondo di League of Legends ma in generale nello sport vengono costruiti con una strana maledizione addosso, ossia l’obbligo di vincere il più tempo possibile e nel meno tempo possibile.

Non sono ammessi passi falsi visti l’investimento e le aspettative, cosi in caso di clamoroso flop ci sarà sempre qualcuno che pagherà per tutti anche quando non ha niente a che vedere con i risultati deludenti.
Lo abbiamo visto con i G2 lo scorso anno e lo vediamo proprio in questi giorni con i Vitality.

L’organizzazione francese era attesa a un grande spring split dopo la campagna acquisti fenomenale, invece si è ritrovata con una magrissima presenza ai playoff e tantissimi dubbi da sciogliere.

Qualcuno nello staff ha ovviamente perso il posto ma la storia più assurda che è uscita di recente è quella di Selfmade, jungler polacco e al suo secondo anno nel team.

Nonostante la ovvia delusione era abbastanza chiaro che proprio Selfmade abbia avuto uno dei suoi migliori split, giocando in maniera costante su livelli molto alti e regalando anche da solo più di una gioia ai suoi compagni.
Selfmade e Vitality sembravano destinati a essere più di una partnership lavorativa, l’organizzazione aveva bisogno di un volto da affiancare alla propria squadra di League of Legends e lui sembrava quello ideale, tanto da allungare il loro rapporto per altri 2 anni.

2024, questa la data di scadenza del nuovo contratto firmato e che di conseguenza rende il jungler “Uomo franchigia” e base su cui continuare a costruire i futuri obiettivi.

https://twitter.com/selfmade_LoL/status/1523059642582110214?s=20&t=QpKdBQuSGocWe5dNQjx_fQ

Questa considerazione è purtroppo durata qualche settimana, il tempo di tornare alla realtà, di realizzare che l’esports è un mondo purtroppo ingrato e che qualcuno deve sempre pagare le scelte sbagliate di altri.

Secondo alcune fonti che potete trovare qui sotto, i Vitality hanno messo in panchina Selfmade fino a data da destinarsi e preso apparentemente Haru, dagli X7 Esports, organizzazione Inglese attualmente in NLC.

La notizia è di quelle sorprendenti visto tutti i nomi coinvolti: la sostituzione di Selfmade arriva come detto proprio dopo la recente firma sul rinnovo contrattuale e mette ulteriori ombre sulla situazione attuale del roster francese.
Haru, campione del mondo nel 2017, farebbe il proprio esordio in LEC dopo un solo split in NLC (vinto tra le altre cose) e una interessantissima run agli EU Masters conclusasi solo contro i poi finalisti LDLC.

A livello di gioco è difficile da comprendere, i Vitality hanno sicuramente bisogno di un cambio importante nel loro stile e Haru potrebbe dare loro ciò di cui necessitano ma come dimostrato tante altre volte in passato, questi cambi non hanno effetti miracolosi di ogni sorta.

Attendiamo ovviamente ufficialità e commenti dalle parti coinvolte per avere più luce su questa storia, se fosse vero però sarebbe una preparazione di summer split molto rumorosa per loro.

 

Articolo precedenteLEAGUE OF LEGENDS SOLOQ TIER LIST PATCH 12.8
Articolo successivoFIFA 22: I TOTS della Premier League sono il piatto forte!
Pen and paper.