Home League of Legends LEAGUE OF LEGENDS SOLOQ TIER LIST PATCH 12.9

LEAGUE OF LEGENDS SOLOQ TIER LIST PATCH 12.9

Siamo tornati con la tier list dopo che il meta si è assestato dopo i grossi cambiamenti delle scorse patch!
Visto che il formato è ancora nuovo lascio la legenda con il significato dei vari tier:

  • Tier S: pick estremamente forti
  • Tier A: pick forti e statisticamente buoni per salire
  • Tier B: pick buoni, ma con un play rate più basso che potrebbe indicare una maggiore difficoltà di esecuzione
  • Tier C: pick specialistici che possono dare buoni risultati se si è esperti col campione
  • Tier D: pick deboli. non faccio distinzioni tra molto deboli e mediamente deboli

La differenza tra i vari tier è il play rate comparato al win rate: un champion in B tier avrà un playrate più basso rispetto a quelli A tier anche se i risultati sono statisticamente positivi.

Ora che le nuove divisioni sono chiare non vedo altro motivo per non andare subito a vedere come si pongono i champion in questo nuovo tipo di disposizione.

TOP LANE

Il primo dei due grossi rework di questa patch mostra subito la sua nuova forza: Olaf si trova comodamente in tier A e minaccia il tier S per la prossima lista, anche se non penso la raggiungerà. I cambiamenti fatti ad Olaf hanno spostato il campione nella corsia superiore dove pochi giocatori conoscevano il match up che è ulteriormente cambiato grazie al suo nuovo sustain. Penso che nelle prossima patch Olaf subirà qualche nerf che, se uniti all’esperienza guadagnata dai giocatori contro il pick, dovrebbe abbassare il suo ratio di vittoria.

Il tier S rimane piuttosto statico con solo Riven e Mordekaiser che si scambiano la posizione tra i migliori di questa patch. Voglio invece parlare di Sion che, dopo il doppio nerf subito nella 12.9, perde ulteriore win rate rispetto ai valori della 12.8: i giocatori esperti riescono ancora ad avere dei discreti risultati, ma rimane una situazione poco favorevole per questo campione.

JUNGLE

Il meta della jungle si compatta, ma la tier S rimane invariata. Oltre ai rework sono pochi i cambiamenti che interessano la giungla: Hecarim è sicuramente il campione che ha guadagnato di più di questi cambiamenti, anche se i risultati non sono ancora evidenti il cavallo verrà notevolmente buffato dal riaggiustamento dei danni della 12.10.
Parlando invece di Taliyah ed Olaf i due campioni ottengono un discreto successo: il primo sposta il suo powerspike dall’early game al late game abbandonando un poco la figura di “combo mage” a cui eravamo abituati in passato; allo stato attuale il champion trova successo nelle mani di giocatori esperti, ma non lo consiglio come pick da imparare per scalare la ladder. Olaf invece ha subito dei cambiamenti più immediati, ma che hanno beneficiato molto di più il suo ruolo di laner e non in jungle, quindi il suo win rate non è cambiato molto da quando era un meta pick.

MID LANE

Come per la jungle la 12.9 non spodesta i re, ma crea un certo scompiglio nei tier sottostanti.
Taliyah non eccelle nella jungle, ma trova molto successo in corsia centrale: il meta la favorisce per via dei moltissimi champion a corto raggio che soffrono il suo ground control; oltre a questo non ci sono molti champion a lungo raggio che possono contestare il suo push ed il suo roaming, gli unici che riescono a farlo sono Xerath ed Anivia i quali però soffrono moltissimo i gank rendendo la gestione della corsia difficile.

 

BOT LANE

Non ci sono grandi cambiamenti nel ruolo del tiratore dato che la patch non hai interessato molto questa corsia, ma ci sono un paio di dati importanti. Kai’sa sale drasticamente di priorità dopo che la community si è adattata alle nuove build che sono sempre alla base del gameplay di questo campione. Un altro dato interessante è Sivir: per quanto il suo win rate sia attorno al 51% i giocatori esperti mantengono un ratio di vittoria del 50.5%; questa differenza indica che il campione ha un bassissimo potenziale di carry e quindi lo sconsiglio per la soloQ.

Un ultimo appunto che voglio sempre ricordare, gli adc sono il ruolo più polarizzato: un tier D in questa classifica è in una situazione molto peggiore di un tier D nelle altre.

SUPPORT

La tier list dei support ha subito una buona scossa più per il leggero cambio dei metodi di classifica nei riguardi di un paio di questi campioni.
Il primo grosso cambiamento è Pyke che, dopo i nerf, cala drasticamente di win rate, ma rimane un ottimo pick in mani esperte.
Braum rimane in tier D nonostante i buff, ma penso che questa valutazione sia dovuta molto a causa del meta della soloQ: Braum è estremamente forte contro i support da ingaggio che non vengono usati troppo in ladder rendendo il pick molto meno efficace.

Stranamente nonostante la popolarità del sustain i campioni da poke stanno avendo un enorme successo nonostante le condizioni avverse. Passando agli engager Nautilus rimane l’opzione più efficace, ma Rell sta salendo in priorità tra i campioni di questo tipo; per contro Leona e Rakan risultano meno efficaci nelle mani dei giocatori inesperti.

Se volete visionare le patch precedenti potere farlo a questo link.

Articolo precedenteLa parabola di Adam, dai Mondiali al ritorno in LFL
Articolo successivoMSI: Spettacolo G2 nella prima giornata di Rumble Stage!
Jack of all games, Master of all.