Home League of Legends Esports PG Nationals Summer Split 2022: uno sguardo ai team

PG Nationals Summer Split 2022: uno sguardo ai team

Oggi comincia il PG Nationals summer split e la competizione questa estate è sicuramente agguerrita: Macko vuole riconquistare il titolo ottenuto da Atleta questa primavere, CGG cerca nuovamente la gloria e la salvezza dal relegation mentre Outplayed torna sul campo con un roster familiare.

Voglio ricordare che questo è il primo anno in cui il relegation si tiene una sola volta l’anno quindi le squadre che hanno avuto scarso successo in primavera devono mettersi in gioco per evitare di finire nelle ultime posizioni.

 

Cyberground Gaming

Dopo l’inaspettato settimo posto questa squadra si reinventa completamente.
Ploxy entra come jungler accompagnato da Six10 ed Eyliph nella corsia centrale e superiore: la parte superiore della mappa risulta ancora una volta solida per CGG e promette molto bene. La bot lane invece è composta da Taba e Lekcyc: l’ADC italiano sta ancora cercando di dare prova di sè come uno dei migliori player del bel paese e questo potrebbe essere lo split per farlo. Il suo compagno di corsia è un veterano della lega russa e potrebbe permettere a Taba di esprimere il suo vero potenziale.
CGG sembra essere uno dei team più competitivi dello split, ma avevamo detto lo stesso questa primavera per cui voglio aspettare di arrivare a metà campionato prima di salire sull’hype train.

 

Esport Empire

Questa squadra che è arrivata in PG solo la scorsa primavera ha già dato prova di sè in primavera ottenendo buoni risultati senza investire in un roster milionario, le cose però cambiano col summer split. EE infatti importa Lebron una superstar spagnola che terrorizzerà le jungle di PG, attorno a lui Rubi0o e Lmzs gestiscono la corsia superiore e centrale.
Nella corsia inferiore rimangono dallo spring split Sandolas e Paradox, la duo italiana ha avuto delle buone presentazioni questa primavera, ma non so se riusciranno a gestire il livello di gioco di questo split.

Il problema per EE è che la bot lane non mi sembra adatta a giocare strong side mentre Rubi0o è conosciuto più come weakside player. Con questo setup il team sembra dover giocare principalmente attorno a Lebron, un piano di gioco non troppo solido, se devo essere onesto.

 

Morning Stars

Rispetto al roster dello scorso split questo team è decisamente superiore, ma non regge al confronto con quelli degli altri team.
Per quanto Noodle in jungle potrebbe dare speranze temo molto per la corsia centrale: Kazuki è un giocatore alle prime armi per quanto riguarda il competitivo ed avrà molte difficoltà a gestire la corsia.
Strana la scelta di giocare con tre italiani (Conse, Counter e Kazuki) visto che uno di questi è un rookie, una scelta molto rischiosa per un team sull’orlo del relgation.

 

aNc Outplayed

Dopo l’amaro quarto posto nello spring split OP ripresenta un roster in parte già visto: Dehaste e Lotus tornano ad indossare la maglia bianco-nera formando un duo Mid-Jungle assolutamente temibile. Nella corsia centrale torna il Stenbosse, campione imbattuto che aveva saltato lo scorso split per motivi personali ed è tornato con ancora più voglia di vincere e di riconquistare il titolo.
Nella corsia inferiore HungryPanda affianca il giovanissimo Lindgarde che alla sua giovanissima età è già riuscito a qualificarsi agli EUM ed ha intenzione di rifarlo.

Il team di OP è sicuramente tra le teste di serie ed ha anche un netto vantaggio competitivo grazie alla presenza di Brizz nel roster che permette di giocare ogni partita alle 19.

 

Macko Esports

Se aNc Outplayed riporta dei nomi già conosciuti anche Macko chiama delle vecchie conoscenze: ACD e Cboi si unisco a HawHaw, Raresh e Click per andare a riconquistare il titolo perso la scorsa primavera.
Personalmente trovo che questo roster nel meta attuale sia il favorito per vincere il torneo: ogni linea è solida e gioca in maniera costante, l’unico punto interrogativo è Raresh stesso che, grazie al durability update, potrebbe dover assumere un ruolo più da carry rispetto a quello supportivo che ha avuto nello split precedente.

 

Atleta Esport

I campioni in carica non cambiano molto del roster primaverile: Cospect lascia spazio a Baloo in quello che, secondo molti, potrebbe essere un downgrade. Il motivo di questa sostituzione sembrerebbero essere problemi interni tra i giocatori che hanno portato il team a sostituire non solo il support, ma anche il coaching staff che è ora in mano a Phoma.

Atleta può sicuramente mirare alla doppietta, ma non penso che Macko farà gli stessi errori che ha commesso nella parte finale dello spring rendendo la sfida molto più ardua. Oltre a questo CGG e aNc Outplayed hanno dei roster decisamente più forti dello scorso split che potrebbero rendere obsoleto il roster di Atleta.

 

GGEsports

Gli ultimi team rimasti sono quelli che penso abiteranno le parti basse della classifica. GGE dopo il successo ottenuto in primavera decide di non investire e schiera un roster che non penso abbia molte speranze di arriva ai playoff.
Anche se reputo Vyctor un midlaner con un alto potenziale non penso ci sia una struttura per permettergli di carryare il game in solo.

 

Axolotl

Gli AXL invece sembrano alzare la bandiera bianca e aspettano di affrontare il relegation. Questo roster non è sicuramente al livello del resto della competizione: solo Faithcan si erge come faro di speranza per questa squadra, ma non penso che questo sarà minimamente sufficiente.

Articolo precedenteIL TORNEO ITALIANO DI LEAGUE DI LEGENDS PIÙ AMATO STA PER TORNARE
Articolo successivoLeague of Legends: Rotazione gratuita dei campioni settimanale!
Jack of all games, Master of all.