Home League of Legends LEC: I migliori e peggiori della settimana!

LEC: I migliori e peggiori della settimana!

Con la prima settimana di League European Championship agli archivi bisogna parlare di chi si è distinto in una tre giorni serratissima e imprevedibile e chi non ha ancora avuto una lettura adeguata del nuovissimo meta.

Nella nuova patch della “durabilità” le mancanze di alcune squadre sono state evidenziate ulteriormente e tutte le varie draft inefficienti sono state esposte con loro. Vediamo quindi chi ha brillato e chi ha deluso le aspettative della prima superweek.

I MIGLIORI

Nisqy

Il suo ritorno in LEC era uno dei temi più caldi di questa settimana e diamine quanto è stato bello! Il midlaner ex Fnatic tenuto in panchina tutta la primavera per via di cavilli burocratici ha ridato anima a dei Mad Lions spenti grazie a tre prestazioni sontuose: ricordate che il belga è da poco insieme alla squadra e tutt’ora è alla ricerca di automatismi di gruppo che arriveranno soltanto con il tempo. La sconfitta con i Rogue è stata sorprendente per la maniera con cui è arrivata ma non toglie nulla del bel lavoro svolto dai Mad Lions in questa prima settimana. Finalmente sono da corsa!

G2 Esports

Trovate voi gli aggettivi per descrivere la coppia formata da Jankos e Caps perchè io non ne ho più. “The best of the West” ricominciano da dove avevano lasciato e vincono 3 partite su 3, dimenticandosi di ogni tipo di fatica o dell’esperienza passata all’MSI. Vincono, danno spettacolo e divertono il pubblico finalmente tornato sugli spalti a godersi del sano League of Legends.
La superweek ha detto che la formazione allenata da Dylan Falco è semplicemente ingiocabile in questo esatto momento e che il meta non sembra essere minimamente un loro problema!

I PEGGIORI

Misfits

Un inizio shock come quello avuto dai Misfits era impossibile da prevedere.
L’Mvp in carica Vetheo non si è ancora presentato ai cancelli di partenza e la stessa cosa vale per i suoi compagni. Passare da Hirit a Irrelevant non può essere una scusante valida per questo avvio disastroso e le sconfitte contro formazioni sulla carta molto inferiori sono un campanello d’allarme per una squadra che aveva come obiettivo quello di consacrarsi tra le migliori d’Europa.
E’ necessaria una ripresa immediata per non perdere il treno dei migliori, a cominciare dalle draft

BDS

Pensavate di aver visto di tutto in League of Legends? Il baron regalato dai BDS vorrebbe contestare questa vostra convinzione.
Il primo pensiero va a Grabbz che si ritrova un’altra volta a dover difendere una squadra che si scioglie come la neve al sole negli incontri ufficiali e sembra non avere alcuna idea su come giocare superato il mid game.
Un problema che va ben oltre i singoli e a cui serve una risposta immediata per evitare di fare la fine dello scorso split. xMatty non ha funzionato neanche in questi tre giorni ed è forse arrivato il momento di portare esperienza sotto forma di Crownshot.
Per alcuni tratti ciò che è stato visto è stato davvero imbarazzante.

Articolo precedentePG Nationals Summer 2022 Preview: week 3
Articolo successivoLeague of Legends: Rotazione gratuita dei campioni settimanale!
Pen and paper.