Home League of Legends Guide League of Legends: Analisi patch 12.14

League of Legends: Analisi patch 12.14

Una patch enorme che va a cambiare praticamente ogni cosa: rune, draghi, champion, summoners e oggetti, ma non l’MMR in soloQ quello rimane com’è.

Scherzi a parte l’obiettivo della patch è quello di ridurre il sustain in corsia per rendere dive e solo kill più appetibili a tutti i livelli di gioco.
Inoltre, per disincentivare le composizioni full late game, i draghi ora hanno ricevuto degli enormi buff alle statistiche bonus da essi fornite per obbligare i team a contestare questi obiettivi.

Cambiamenti ai Campioni

I cambiamenti ai campioni di questa patch sono molti, ma pochi di avranno un forte impatto sulla soloQ.
Il più grosso Nerf è quello a GP i cui barili subiscono una grossa riduzione di danno che viene ora spostata sulla sua passiva, ma non penso sia un aumento di danni abbastanza alto da sopperire al nerf iniziale.
Questo ridurrà drasticamente la forza del campione in competitivo dove, al momento, ha un altissima presenza; un altro campione che sta dominando il competitivo è Gnar le cui statistiche base vengono diminuite per rendere la sua fase di corsia molto più ostica.

Per lo stesso motivo anche Renata e Seraphine perdono potere nel tentativo di allontanare questi due campioni dal competitivo le cui fasi di pick e ban ormai gravitano attorno a questi due supporti.
Il Nerf a Renata è molto buono in quanto lasua enorme pool di HP le permetteva di giocare in maniera aggressiva cercando di mettere a segno Q e zonando gli avversari; son ben 50 punti vita in meno il campione dovrà fare molta più attenzione a come si muove in corsia.
Seraphine invece viene colpita sul suo sustain che era decisamente troppo elevato in tutte le fasi di gioco, forse questo basterà a ridurre la sua presenza in competitivo, ma ne dubito.

I Buff sono decisamente meno spettacolari dei Nerf: buona parte di essi sono delle spintarelle che mirano a riproporre un campione in un ruolo.
Ad esempio Pantheon e Nocturne ora avranno un clear migliore che spingerà i giocatori a riscoprire il campione in questo ruolo; LeBlanc invece ottiene dei buff ai danni base sulla W: questo piccolo incremento non è da sottovalutare dato che LB ha bisogno di waveclear e l’unico modo di farlo è tramite questa spell.

Cambiamenti ai sistemi ed agli oggetti

Oltre al nerf al Spada a Catena a causa della su estrema efficienza in gold, TUTTO il sustain in corsia viene nerfato. Avete letto bene TUTTO.
Sia essa tramite riduzione di danno, recupero HP o simili tutto viene ridotto, anche le pozioni.

Come scritto sopra l’obiettivo di Riot è quello di ridurre il sustain per rendere il game più esplosivo, ma non troppo. La patch dello spring favoriva troppo gli assassini ed i campioni capaci di alto burst visto che era facile eliminare gli avversari; con il duraiblity update siamo andati verso l’estremo opposto: non ci sono abbastanza danni quindi è molto più difficile finalizzare le uccisioni e quindi giocare in maniera aggressiva.
Ore Riot sta cercando di trovare una via di mezzo per evitare che le partite siano troppo lente e prive di azione. Questo è un passo nella direzione giusta, ma ci vorrà del tempo per capire se ha ottenuto l’effetto desiderato sul competitivo, soprattutto visto che le leghe regionali giocheranno tutti i playoff sulla 12.13.

Articolo precedenteLeague of Legends: Rotazione gratuita dei campioni settimanale!
Articolo successivoLEC: Addio Misfits Gaming, i Team Heretics comprano il loro slot!
Jack of all games, Master of all.