Home Fifa FIFA 23: Mostrato il nuovo gameplay!

FIFA 23: Mostrato il nuovo gameplay!

Nuova settimana, nuovo reveal in casa Electronic Arts!
La tabella di marcia mostrata la scorsa settimana da EA procede spedita e, nella corsa verso il nuovissimo capitolo di FIFA, ieri è toccato a uno dei punti più importanti: il gameplay.

Partendo dal presupposto che soltanto le versioni next gen, Pc e Stadia avranno questo nuovissimo gameplay iniziamo ad elencare le maggiori novità presentate.

Potete leggere voi stessi le pitch notes (che sono massive) cliccando qui per leggere ogni dettaglio a riguardo o guardare il video pubblicato da EA con una visione più generale del nuovo gameplay. In questo articolo ci saranno le maggiori novità nel dettaglio e un veloce rundown di tutto ciò che è stato mostrato.

Il focus è tutto sul nuovissimo Hypermotion 2: l’evoluzione della tecnologia introdotta lo scorso anno per riprodurre nella maniera più fedele possibile i movimenti dei giocatori durante una partita.
Con la versione aggiornata sono state registrate più di 6 mila animazioni reali grazie ad apposite partite 11 vs 11 che potete vedere qui sotto. Lo scopo è quello di trasferire ogni animazione registrata nel campo da gioco in quello virtuale e dare all’utente una sensazione di realismo mai avuta prima.

Un altro grande punto focale è stato il calcio femminile che in FIFA 23 assumerà un ruolo molto più importante rispetto al passato.
Sfruttando la potenza dell’Hypermotion 2 sono andati a ricreare fedelmente lo stile unico del calcio in rosa con movimenti unici esclusivi per loro e nuove tipologia di corse e animazioni.

UN NUOVO DRIBBLING

Come ogni anno arrivano delle modifiche al dribbling che sta venendo affinato sempre di più per dimostrare al massimo delle possibilità la tecnica dei giocatori.
Il “dribbling tecnico”, adesso predefinito con la levetta destra, è “performabile” da ogni giocatore ma dipendente dai valori di dribbling dell’ultimo. EA ha stilato una lista dei valori e di come possono influire sulla riuscita di questi.

Dribbling e controllo palla: precisione del tocco di palla.
Dribbling, agilità e reazione: velocità delle animazioni.
Dribbling e controllo palla: vicinanza del pallone dall’uomo
Dribbling e reazione: quanta velocità mantiene il giocatore durante una giocata.
Dribbling, agilità, equilibrio e reazione: velocità nella transizione delle animazioni.

Al nuovo dribbling sono state aggiunte anche delle nuove mosse abilità, 4 per la precisione e 3 nuove finte di tiro da abbinare a esse.
Per la prima volta ci saranno le mosse abilità con il piede sinistro!

A tutti questi miglioramenti sul dribbling è conseguito un miglioramento dell’utilizzo dei difensori per cercare di tenere il passo con gli attaccanti quando siamo noi a controllare la difesa. L’ML-Jockey, l’algoritmo che ha permesso al team di sviluppo di accumulare molti più dati rispetto al passato, è stato fondamentale nel dare un feeling pad alla mano mai avuto, specialmente durante la fase difensiva. Questa funzione “Jockey” sarà attivata premendo il tasto L2 che anche in passato era designata appositamente per difendere.
Il giocatore controllato dall’utente quindi tra le principali novità potrà coprire meglio l’attaccante con movimenti più fluidi, scivolare lungo la linea di campo e mettere le mani dietro al corpo per evitare possibili tocchi con la mano. Di contro spariranno decelerazioni improvvise e poco realistiche.

NUOVA ACCELERAZIONE

Per farla breve, è stata diversificata l’accelerazione del giocatore dividendola in tre versioni, ognuna di esse consona alla corporatura dell’ultimo.
L’accelerazione può essere Controllata, Esplosiva o Duratura:
Controllata: la più classica e presente nella maggior parte dei giocatori di FIFA 23. Come esempio viene preso Heung Min Son.
Esplosiva: per i giocatori fisicamente più minuti e con un primo passo imprendibile. Raggiungeranno subito la loro velocità massima e supereranno il difensore avversario con essa ma non avranno velocità eccessive. Esempio perfetto Vinicius Junior.
Duratura: perfetta per giocatori dalla corporatura imponente e che hanno bisogno di campo per arrivare al loro picco di velocità. Non saranno eccezionali nel primo passo ma alla lunga tenderanno a riprendere l’avversario. Van Dijk cade perfettamente nella categoria.
Importantissimo sottolineare come intesa e stili intesa influiranno nella tipologia di accelerazione disponibile, che verrà calcolata proprio prima del calcio d’inizio.

POWER SHOTS

Una delle novità più importanti è sicuramente il power shot: tipologia di tiro che prende il posto del low driven in termine di tasti (bisognerà premere L1 più R1 insieme al tasto di tiro per effettuarlo).
Un tiro molto più potente e preciso che si preannuncia sin da subito essere molto efficace e probabilmente il migliore tra tutti.
Per bilanciare una meccanica altrimenti “rotta”, si è ben pensato di obbligare il giocatore ad effettuarlo quando libero in quanto meno immediato rispetto agli altri e togliere ogni tipo di assist da esso: per fare goal con il power shot servirà la vostra mira!

PUNIZIONI E RIGORI

Subito dopo una nuova meccanica di tiro ecco le nuovissime punizioni già anticipate nel primo trailer.
Con il focus sempre sul realismo, c’è stato un revamp totale dei calci da fermo: con le due levette è possibile ora spostare la telecamera (con la sinistra) e decidere dove calciare il pallone (con la destra). Un sistema che sulla carta risulta essere più semplice ma che andrà studiato a dovere per risultare davvero efficace.
Ovviamente la qualità della punizione dipenderà dagli appositi attributi del tiratore come potenza tiro, precisione punizione ed effetto.
Per concludere adesso si potrà anche mettere l’uomo dietro la barriera, il cosidetto “coccodrillo”, per evitare di prendere goal con tiri rasoterra!

Per quanto riguarda i rigori ci si è spostati verso un piccolo minigioco dove chiave sarà il tempismo e la potenza dedicata al tiro. Mentre è stato dato addio al time shot apposito fondamentale sarà rimuovere il fastidiosissimo movimento della testa del tiratore durante la preparazione del rigore.

Questa le cose chiavi rilasciate ieri. La lista di novità è però molto lunga ancora e, tra tweak fuori dalla partita o funzioni dedicate importanti il giusto, ecco una carrellata delle modifiche finali che faranno parte del nuovo gameplay di FIFA 23.

Composed Ball Striking: una transizione più fluida del giocatore per prepararlo al meglio al power shot!

Riduzione dell’assistenza durante i passaggi (bassi e alti) e aumento della zona di cross, oltre a più di 100 animazioni aggiunte per ogni tipologia di passaggio.
Modifiche ai portieri: difficoltà nella parata in caso di visione ostacolata, nuovissime animazioni per aiutarli nella presa di cross o palla alta, tallone d’achille dei vecchi capitoli.
– Nuova tipologia di blocco chiamata Reflex block che avverrà in casi estremi quando il difensore non avrà tempo di effettuarne uno controllato. L’animazione sarà adeguata alla nuova fisica di gioco.
Capitolo blocchi vero e proprio: sono stati divisi in 3 tipologie adesso in base alla distanza dalla palla e ognuno di esso avrà una efficacia diversa.

Continuo miglioramento del player switch, specialmente con la levetta destra.
Ritorno dei setting competitivi come in FIFA 22 obbligatori per la modalità Ultimate Team e non solo.
5 sostituzioni!
– Vantaggio da fuorigioco avversario (da poter gestire o meno) e possibilità di far rientrare un proprio attaccante nella linea dei difensori e rimetterlo in gioco.
– Nuove animazioni di corsa ispirate a molte stelle del mondo del calcio.
– Nuova fisica per blocchi dei difensori, parate dei portieri (è puramente grafica quest’ultima), movimento della rete e cadute dei giocatori con relativa ripresa del movimento.

Questo è tutto ciò che è stato presentato: una grossa mole di informazioni sicuramente ma che promette bene considerando che si è andato a lavorare soprattutto sui dettagli.
Alcune modifiche interessanti, come l’accelerazione o le nuove punizioni e qualcuna che invece ha la necessità di essere testata per avere una vera risposta a riguardo (power shot su tutti).
La prossima settimana, il 2 agosto, toccherà invece alla modalità carriera!

Articolo precedenteRitorna l’Amazon EU Masters ad Agosto!
Articolo successivoMalphite è in lista per un update in League of Legends
Pen and paper.