Home League of Legends LEAGUE OF LEGENDS SOLOQ TIER LIST PATCH 12.14

LEAGUE OF LEGENDS SOLOQ TIER LIST PATCH 12.14

Siamo tornati con la tier list dopo che il meta si è assestato dopo i grossi cambiamenti delle scorse patch!
Visto che il formato è ancora nuovo lascio la legenda con il significato dei vari tier:

  • Tier S: pick estremamente forti
  • Tier A: pick forti e statisticamente buoni per salire
  • Tier B: pick buoni, ma con un play rate più basso che potrebbe indicare una maggiore difficoltà di esecuzione
  • Tier C: pick specialistici che possono dare buoni risultati se si è esperti col campione
  • Tier D: pick deboli. non faccio distinzioni tra molto deboli e mediamente deboli

La differenza tra i vari tier è il play rate comparato al win rate: un champion in B tier avrà un playrate più basso rispetto a quelli A tier anche se i risultati sono statisticamente positivi.

Ora che le nuove divisioni sono chiare non vedo altro motivo per non andare subito a vedere come si pongono i champion in questo nuovo tipo di disposizione.

TOP LANE

La tier list della corsia superiore non sarebbe dovuta cambiare molto per via dei buff ed i nerf ai campioni, ma la riduzione del sustain su tutta la linea ha avuto un enorme impatto sulla fase di corsia di moltissimi campioni.

Aatrox è il primo che ne beneficia: nonostante i nerf ai suoi bonus alle cure il Darkin sta dominando la corsia superiore grazie al suo sustain innato che fa pesare pesantemente la riduzione delle cure date da pozioni e biscotti. Allo stesso modo Shen può effettuare trade molto positivi grazie alla sua passiva ed alla sua W limitando la necessità di cure, inoltre questo campione benefica molto anche dei buff a Sunfire.
Al contrario campioni come Gangplank hanno subito un enorme nerf che ridurrà la sua capacità offensiva sia in soloQ che in competitivo; un altro campione che è stato pesantemente impattato dalla 12.14 è Gnarr che scivola in tier D dopo che la sua saluta base è stata drasticamente ridotta.

JUNGLE

Potete ancora vantarvi che il jungler è il ruolo più skillato di League of Legends: buona parte dei pick in giungla risiedono nel tier C che rappresenta campioni di per sè non molto forti, ma che performano molto bene quando sono nelle mani di giocatori esperti. Quindi la giungla è, almeno in parte, la prova che “se sei forte sali”… oppure giochi Master Yi e sali comunque.

Tornando in tema rispetto alla 12.13 non ci sono molti cambi dato che il nerf al sustain non ha toccato questo ruolo. L’unico campione degno di nota è Wukong che, dopo i nerf, scivola in tier B dato che il suo clear ora non è solo lento, ma prende anche tantissimi danni rendendolo suscettibile agli invade.

MID LANE

Meno sustain vuol dire che i trade pesanti, come quelli di Sylas, ed i campioni provvisti di scudi a basso cd, come Vex e Vyctor, trovano enorme successo nella soloQ.
Oltre ai 3 campioni in tier S anche tutti, o quasi, gli assassini AD salgono di tier per lo stesso motivo citato per Sylas.

I maghi da controllo rimangono i peggiori per salire anche se le performance di Syndra e Orianna sono migliorate sensibilmente. Voglio invece mettere i riflettori su Ryze: questo campione ha un win rate assolutamente rispettabile in mano a giocatori specializzati, ma orripilante quando giocato da novizi; questa discrepanza è talmente alta da porlo in tier D quando normalmente un campione del genere risiede in tier C. Detto questo Ryze è molto efficace contro molti campioni attualmente in meta (Sylas, Vex, Talyah per nominarne alcuni) quindi se siete bravi con questo campione è il momento di riportarlo in pista.

BOT LANE

Se Sivir è nel meta Draven non può che seguire: la celebrità noxiana è uno se non IL counter diretto a Sivir ed è grazie alla sua popolarità che Draven arriva in tier S.

Oltre a Draven anche Nilah si inserisce come counter ai campioni a corto raggio che precipitano in tier D soprattutto se hanno una fase di corsia debole: Zeri, Ezreal, Xayah e Aphelios sono i i pick da evitare questa patch; alcuni potrebbero pensare che anche Sivir ha una fase di corsia debole ed un corto raggio, ma bisogna ricordare che la mercenaria di Shurima ha un wave clear straordinario che le permette di non interagire con il laner avversario.
Devo invece congratularmi con Varus che esce dal tier D dove risiedeva da quelli che sembrano oramai eoni, ma nonostante questo rimane ad un passo da tornare nello scantinato.

SUPPORT

Taric stranamente è in cima alla tier list: il suo favoloso Kit sinergizza molto con i campioni più popolari della patch soprattutto con il nuovo ingresso nella corsia inferiore, Nilah. Assieme a lui rimangono le facce conosciute di Renata e Janna anche se quest’ultima non era in tier S da un po’ di patch.

Seraphine subisce molto i nerf e scende addirittura in tier B nel ruolo di supporto, ma rimane forte in mid e adc dove può ottenere delle risorse.
Voglio inoltre aggiungere dei dettagli su due campioni Amumu e Pyke.
Il primo è estremamente forte quando è in coppia con un ADC molto aggressivo come Kalista, Samira o Draven altrimenti la sua efficacia cala drasticamente. Pyke invece è semplicemente estremamente forte, ma è molto difficile da giocare: i giocatori specializzati sfiorano il 60% di win rate mentre i neofiti si aggirano, mediamente, sul 50%.

Infine non si può non ricordare che Alistar è il peggior nemico di Sivir che è attualmente l’ADC più popolare in soloQ: la combo del Minotauro non può essere schivata dallo spellshield e permette ad Alistar di ingaggiarla in combattimento in maniera costante a differenza di campioni come Leona o Nautilus.

Se volete visionare le patch precedenti potere farlo a questo link.

Articolo precedentePatch 12.15 preview!
Articolo successivoLEC: una lotta playoff mai vista!
Jack of all games, Master of all.