Home Call of Duty Warzone 2.0 è stato mostrato per la prima volta!

Warzone 2.0 è stato mostrato per la prima volta!

L’evento esclusivo COD NEXT, tenutosi ieri in quel di Los Angeles, ha dato modo a 200 creatori provenienti da tutto il mondo di provare in anteprima il futuro di uno dei franchise più amati dal pubblico.

Si è partiti dal multiplayer, di cui potete leggere tutte le novità annunciate qui e si è infine arrivati al vero pezzo forte della giornata, il nuovissimo Warzone.
Chiamato Warzone 2.0, il nuovissimo battle royale segue ovviamente l’idea originale del predecessore ma lo fa con alcuni cambiamenti chiave che ne hanno modificato di molto l’esperienza da quanto abbiamo appreso ieri.

Partiamo dalla mappa: Al Mazrah è la nuova protagonista e arriverà nelle nostre console a partire dal 16 Novembre, durante il lancio della prima stagione di MWII e sarà luogo di battaglia sia per il battle royale che per la famigerata modalità DMZ, un sandbox stile Escape From Tarkov di cui ancora non ci è stato mostrato nulla.

Immagine

Mappa mostrata anche nel video di presentazione e che porta con se moltissima nostalgia: luoghi come Quarry, l’Osservatorio e l’Aereoporto sono rivisitazioni di alcune vecchie location presenti nella storia di Call of Duty. Lo avevamo visto con Blackout in Black Ops 4 e anche in Verdansk, Warzone 2.0 avrà il fattore nostalgia al proprio interno.

Dalle primissime immagini che abbiamo potuto vedere, Warzone 2.0 si distanzia dal passato per come è strutturato: specialmente nella ricerca di loot si è decisi di tendere la mano al realismo e complicare le cose. Se siete alla ricerca di medicine servirà un armadietto medico per trovarle per fare un esempio. Stesso discorso vale per i loadout: troppo semplici da ottenere e troppo impattanti ai fini della partita.

Tra le novità introdotte c’è la chat di prossimità in gioco, definita dai presenti un vero e proprio casino, delle fortificazioni controllate dall’IA all’interno della mappa per ottenere migliore loot e un nuovissimo Gulag.

Una delle migliori aggiunte di Warzone cambia d’abito e diventa un 2v2 per ottenere una seconda occasione. I giocatori si ritroveranno insieme a un compagno casuale e dovranno collaborare con lui per rientrare in partita grazie alla chiave della cella. Sarà ovviamente molto caotico, anche perché da quello che è stato detto la chat di prossimità funzionerà anche all’interno di esso.

I veicoli faranno ovviamente il loro ritorno ma non saranno più indistruttibili: si potrà sparare alle gomme per rallentare la loro corsa o si potrà attendere che essi finiscano la benzina. Ci saranno delle stazioni per fare rifornimento e riparare il vostro veicolo se incidentato.
Parliamo poi delle zone “contaminate”: anche in Warzone 2.0 si dovrà restare nella parte di mappa pulita se si vorrà sopravvivere. La grande differenza sarà al momento dell’end game. Invece di avere un singolo cerchio che si muove per la mappa adesso ci saranno più cerchi, offrendo al giocatore più vie di fuga e rendendo più dinamica la fase finale di una partita.

Per concludere vi lasciamo con la sequenza iniziale di inizio, con il classico aereo e il lancio da esso e con un piccolo avviso: Warzone 2.0 sembrerebbe essere molto distante rispetto all’originale e designato più verso la modalità DMZ che per il battle royale vero e proprio.
Non allarmatevi da eventuali commenti negativi, servirà del tempo per abituarsi e aspettatevi ulteriori modifiche prima del lancio, quella che è stata mostrata è stata soltanto una versione alpha.

Articolo precedenteCOD NEXT: tutte le novità annunciate!
Articolo successivoIIDEA E WOMEN IN GAMES ITALIA PRESENTANO OGGI LA GUIDA “COSTRUIRE UN CAMPO DA GIOCO EQUO”
Pen and paper.