Home League of Legends League of Legends: i migliori 5 team al Mondiale!

League of Legends: i migliori 5 team al Mondiale!

E’ una delle classifiche che ogni anno è più attesa e suscita più reazioni: la top 5 delle migliori squadre presenti al mondiale, a 2 giorni dall’inizio dei play-in.
Sarà ovviamente dominata dalle squadre asiatiche in quanto non sembrano esserci delle vere contendenti occidentali quest’anno e, a dirla tutta, potrebbe anche provenire dall’LCS la miglior speranza per un risultato dignitoso.

Detto questo vediamo ci sono i favoriti per la vittoria finale in questa classifica!

1: JDG

Immagine

In questo caso non penso ci siano dubbi di ogni sorta: i JD Gaming arrivano negli Stati Uniti come campioni LPL in carica e soprattutto con il roster che ha performato meglio durante tutta l’estate. E’ l’anno della consacrazione di 369, toplaner definitivo e del duo Kanavi Yagao per alzare il trofeo più importante di tutti.
Hanno il gioco migliore e sembrano essere un gradino sopra i propri rivali: la pressione sarà ancor più asfissiante rispetto ai playoff ma hanno già dimostrato di essere in grado di gestirla e uscirne in testa. Deve essere il loro Mondiale.

2: TOP Esports

Immagine

Ripartono dall’errore gigantesco di Jackeylove nel game 5 della finale contro i JDG ma hanno dimostrato di potersela giocare alla pari anche con loro. I TOP Esports sono una delle squadre più incostanti presenti a questo mondiale: capaci di perdere con squadre nettamente inferiori ma anche in grado di avere dei picchi permessi a pochissimi eletti. Knight è atteso un’altra volta alla sfida mondiale e spera di avere il supporto necessario per arrivare fino in fondo. Tian sa bene come si fa a vincere e arriva negli Stati Uniti come MVP dello split e in grande forma. Due i dubbi principali: il valore effettivo di Wayward, anello debole della squadra e il Jackeylove che si presenterà on stage.

3: Gen.G

Immagine

Dominatori in patria dopo aver spodestato Faker e la dinastia Damwon KIA, i Gen.G hanno finalmente la possibilità concreta di arrivare fino in fondo e giocarsela contro ogni tipologia di avversario. Costanti nel loro livello, affiatati e prima vera alternativa all’egemonia cinese, per Ruler si presenta l’occasione di vincere il secondo mondiale. Per farlo avrà bisogno della consacrazione definitiva di Chovy contro i migliori midlaner del mondo, il supporto di Lehends con i suoi pick fuori meta e un Doran al migliore della forma per non far affondare da solo la nave giallo nera.
Che sia l’anno dei Gen.G?

4: EDG

Immagine

Campioni in carica e determinati a confermare il successo dello scorso anno, con gli stessi 5 che fecero a pezzi i Damwon KIA in una delle serie più belle del 2021. Il biglietto da visita degli Edward Gaming è quantomeno rispettabile e compensa con una campagna estiva non proprio brillante nella sua fase finale. Dopo il piccolo canyon delle due finaliste TES e JDG sono presenti loro ma non pensate che ciò verrà riflesso anche al mondiale. Con un format poco funzionale riuscire a ottenere un buon risultato nella fase a gironi è fondamentale per sperare di arrivare in fondo e tra gli EDG e una possibile riconferma ci saranno da subito Faker & co. come muro iniziale. Viper e Scout saranno gli ultimi a cadere però.

5: T1

Immagine

Scelta romantica più che oggettiva: i T1 sono in crisi, sempre al centro di polemiche, con un nuovo coach e un pullman di proteste ad aspettarli ovunque.
Questa è la situazione estrema che hanno vissuto sua maestà Faker e i suoi giovani compagni in vista della trasferta statunitense. E’ lecito e doveroso aspettarsi una reazione d’orgoglio da parte loro e almeno una semifinale se il bracket sarà gentile.
Hanno il giocatore con più esperienza internazionale nel mondo, una botlane sulla carta fortissima e altri due giocatori stracolmi di talento: il compito del nuovo allenatore Bengi, già campione del mondo con Faker, sarà quello di riuscire a unire i pezzi del puzzle e incollarli tra loro. I T1 hanno le capacità per essere tra i migliori, devono soltanto trovare la quadra.

Articolo precedentePick’em, cosa scegliere parte 1: Campioni
Articolo successivoFIFA 23: disponibile con la Ultimate Edition!
Pen and paper.