Home League of Legends League of Legends: i migliori 5 toplaner al Mondiale!

League of Legends: i migliori 5 toplaner al Mondiale!

Continua la classifica dedicata ai migliori giocatori presenti in questo mondiale di League of Legends. Dopo i team è il momento dei toplaner: presenze mistiche all’interno della Landa degli Evocatori noti per venir abbandonati ai loro destini nella loro piccola isola (o corsia se preferite).

I giocatori presenti in questa classifica sono in grado di vincere la loro corsia e aiutare il proprio team più degli altri, hanno una pool di campioni molto ampia con dei pick insoliti ma efficaci e, anche nelle situazioni più complicate, riescono a dare il loro apporto sempre.

1: 369

369 lol, 369 Leaguepedia | League of Legends Esports Wiki - matusport.pl

 

Miglior giocatore della corsia superiore, anni luce distante dal secondo classificato e possibile candidato all’Mvp delle finali (se mai dovesse raggiungerla). Tra 369 e tutti gli altri toplaner c’è un vero e proprio canyon di distanza: non lo vedrete mai andare sotto nelle prime fasi di corsia e nella maggior parte delle occasioni sarà lui a ottenere un vantaggio in farm o una uccisione isolata. Può giocare qualsiasi cosa (da Aatrox fino a Sion, passando per Gangplank) ed è efficiente in ogni situazione, il prototipo del giocatore perfetto che fa pagare all’avversario ogni singolo errore a caro prezzo. In bocca al lupo.

2: Flandre

Embodiment of the Scarlet Hero: Flandre's redemption arc at Worlds 2021

Campione in carica pronto a difendere la corona. Flandre ha avuto un mondiale sensazionale ma è reduce da una stagione piena di alti e bassi: arriva negli Stati Uniti non da favorito numero uno e con un grossa sfida davanti. Si ritroverà nel suo girone un osso duro come Zeus sin da subito e sarà il banco di prova ideale per testare la sua forma. Il meta che ritroveremo ai mondiali permetterà anche alla corsia superiore di avere un impatto importante sulla mappa e Flandre è semplicemente il migliore degli altri sulla carta.

3: Zeus

T1 Zeus: “When I was an academy player in T1, G2 was always getting in  their way and blocking them so I want to get revenge” – Esports | Esports.gg

Il giovane dei T1, come Flandre, ha avuto molti alti ma altrettanti bassi in questa lunga stagione. Il trend negativo sembra essere più evidente rispetto al suo rivale nel girone e le turbolenze che avvolgono i T1 da qualche mese potrebbero influenzare in maniera negativa le sue prestazioni e quelle dei suoi compagni.
Nonostante tutto Zeus rimane un prodigio a livello meccanico, grande carry con pick aggressivi e di gran lunga il miglior performer della sua organizzazione in questo 2022. La classifica è molto corta, tolta la supremazia di 369 e Zeus può facilmente imporre la sua supremazia sugli altri in questo mondiale.

4: Nuguri

Rumor) Nuguri joins FPX : r/leagueoflegends

Le prossime due scelte sono basate su due concetti precisi: potenziale del giocatore in questione e romanticismo.
Con Nuguri ci fermiamo sul potenziale, che alcuni sembrano aver dimenticato e sul vero livello che il toplaner coreano può raggiungere (e ha già raggiunto in passato!).
Campione del mondo nel 2020, fallimentare nel 2021 con gli FPX, smarrito in questa seconda parte di 2022 dopo uno split di riposo: Nuguri pare aver perso la bussola e le caratteristiche che lo hanno da sempre contraddistinto ma non datelo per finito. In una recente intervista con Ashley Kang si è detto finalmente in forma e piacevolmente colpito dal meta dei mondiali. Un meta che favorisce carry che piacciono a lui e un gioco molto “fast paced” rispetto al passato. I Damwon KIA pare abbiano anche risolto le loro dispute interne sul ruolo da toplaner e Nuguri è pronto a riprendersi la scena mondiale. Se tornasse a essere lo stesso giocatore visto nel 2020 i Damwon sarebbero di nuovo da corsa, occhio..

5: Odoamne

LEC: Ex-Schalker Odoamne über seinen Wechsel zu Rogue

Scelta romantica, discutibile, basata forse poco sull’oggettività ma con un senso logico dietro. Il giocatore rumeno dopo anni di stenti e fatica ha finalmente vinto il titolo domestico dimostrandosi il migliore in europa nel suo ruolo senza dubbi alcuni. Non riuscirà a reggere i rispettivi asiatici in matchup aggressivi basati sull’ 1v1 in corsia ma sa giocare di intelligenza e offrire supporto al proprio team anche quando in difficoltà, per questo non è da scartare del tutto nella lista dei migliori toplaner internazionali. Arriva in formissima, con il morale alle stelle e una consapevolezza nuova rispetto al passato: League of Legends premia spesso le meccaniche ma fattori estranei al gioco come emozioni e momento possono essere decisivi. “Odo” arriva con entrambi in proprio favore.

Articolo precedenteI Fnatic corrono al riparo: Bean e Rhuckz aggregati al roster
Articolo successivoFIFA 23: svelata la seconda Squadra della Settimana!
Pen and paper.