Home League of Legends League of Legends: preview patch 12.19

League of Legends: preview patch 12.19

La prima patch dopo i mondiali inaugura, anche se non ufficialmente, l’inizio della pre season nella Landa degli Evocatori. La stagione 13 è ancora lontana ma il balance team ha già iniziato a virare la rotta verso lidi più divertenti e a variare un meta che da mesi sembra essere bloccato negli stessi pick.
La 12.19 si presenta come primo passo verso qualcosa di nuovo e lo fa mantenendo una certa segretezza a riguardo.

Immagine

Per il rework di Syndra abbiamo approfondito la questione qui e apprezzato le modifiche introdotte. Per quanto riguarda i buff invece sono a campioni off meta o poco pickati in soloq, preferiti dalla community e che avevano bisogno di rialzare la testa. Non si lavorerà più in funzione competitiva, essendo l’anno finito con la 12.18 ma solo per la soloq quindi ogni buff avrà quello scopo, nient’altro.

Fizz, Ryze ed Ekko ricevono danni aggiuntivi che aiuteranno certamente le loro corsie in ogni singola fase della partita e, per quanto riguarda l’ultimo, si potrebbe pensare anche a un ritorno in giungla. Udyr e la corsia superiore potrebbero essere un nuovo binomio nella 12.19 con i buff specifici alla cura ricevuta con i minion dalla sua W e il danno ad area della R amplificato. Più sustain e più waveclear sin dai primi livelli saranno chiave per non farsi tenere sotto torre.

Jinx riprende parte dei danni che gli sono stati tolti nel corso dell’ultimo anno, simple as that mentre Sona, già fortissima di suo ricordate, avrà più danni e slow.
Il buff di Nasus annunciato nelle patch precedenti finalmente arriva alla sua fine: più range della Q in forma ultimate e uno slow della W spropositato che incrementerà ulteriormente la sua presenza nel ruolo da supporto.

Quel “various off meta build” è una sorpresa e non ci sono notizie a riguardo. Si tratterà probabilmente di un buff a campioni che possono aggiungere una seconda build oltre la loro solita (es. Ezreal full AP grazie a un aumento dello scaling magico nel suo kit).

I nerf a Yi e Rek’Sai sono piuttosto deboli ma sempre graditi.

Ultimo nerf, questa volta per un oggetto, riguarda l’Eclipse, l’oggetto mandatorio per ogni assassin in questo momento. Trade off in questo caso: meno letalità, più AD.

Si trattano sempre di notes non ufficiali e con ancora 7 giorni, circa, di tempo per modificare eventuali dati prima dell’arrivo ufficiale sui server.

 

Articolo precedenteLeague of Legends: i migliori 5 jungler al Mondiale!
Articolo successivoLeague of Legends: i migliori 5 midlaner al Mondiale!
Pen and paper.