Home League of Legends LEC: la partnership tra KOI e Rogue è ufficiale

LEC: la partnership tra KOI e Rogue è ufficiale

Primi tasselli del 2023 che si incastrano nelle proprie caselle e delineano il prossimo futuro in LEC.
Le porte girevoli della lega hanno salutato i Misfits e dato il benvenuto all’organizzazione spagnola “Team Heretics” recentemente vincitrice dell’EU Masters.
Le altre grandi candidate ad approdare nell’elite europea di League of Legends erano da mesi scritte e negli ultimi giorni una di queste ha ufficializzato il proprio ingresso in LEC!

Ibai con il suo team KOI ha siglato una partnership strategica con i Rogue: un accordo che permette all’ex commentatore spagnolo di coronare il suo sogno sin dalla creazione di KOI insieme a Gerard Pique.
Non si tratterà di una “sostituzione” ma di un vero e proprio lavoro di coppia, una fusione per essere precisi.
I vincitori dell’ultimo (e primo per loro) titolo LEC rimarranno saldi al proprio posto: non ci saranno stravolgimenti dal punto di vista di roster o staff. Il progetto vincente dei Rogue, vero motivo di interesse di Ibai, resterà tale anche nel 2023, l’unico cambiamento sarà nei colori delle maglie che porteranno e il brand che essi rappresenteranno.

Nella conferenza fatta dallo stesso Ibai, che sarà colui che sorveglierà le operazioni, non sono state svelate eventuali percentuali tra le due organizzazioni per via di accordi ancora riservati.
E’ stato però assicurato il loro rifiuto a eventuali NFT o cryptovalute, come Ibai non prenderà decisioni sportive ma farà soltanto da eventuale mediatore con giocatori spagnoli e che con questa fusione tutta la sezione academy dei Rogue verrà sciolta immediatamente.
E’ ufficiale quindi agli storici AGO Rogue: bacino di talenti fondamentale per i campioni LEC da cui è uscito, tra gli altri, Larssen.

Un 2023 che prende forma e infiamma già i milioni di fan spagnoli, dopo di loro si spera sarà finalmente il momento dei KC a fare il loro tanto atteso annuncio, anche se non sembra ci siano novità da quel fronte. Nel mentre l’LEC si sta già strofinando le mani.

Articolo precedenteFIFA 23: i Road to the Knockouts sono qui
Articolo successivoWorlds 2022: Orianna sarà disabilitata per tutta la competizione!
Pen and paper.