Home League of Legends Inizia la rivoluzione in LCS: addio a Papa Smithy e Peter Dun!

Inizia la rivoluzione in LCS: addio a Papa Smithy e Peter Dun!

Nel pieno del Mondiale 2022, che ricordiamo si sta svolgendo proprio negli Stati Uniti, l’LCS inizia la propria rivoluzione per il 2023.

Il primo rumor iniziato a circolare riguarda la nuova schedule che avrà la lega a partire dal prossimo Spring split. L’LCS in questo 2022 dedicava il sabato e la domenica alle proprie partite ufficiali ma nel 2023 ci sarà un cambio di rotta: a causa della presenza della nuovissima lega dedicata a Valorant e le sue franchigie i giorni di gioco potrebbero essere mercoledi e giovedi, con il weekend libero per lo shooter di Riot Games.

Dai rumor passiamo alle notizie ufficiali: sia 100 Thieves che Evil Geniuses hanno deciso di rivoluzionare il proprio organigramma dopo la cocente delusione di questo mondiale.
Papa Smithy e Peter Dun, le due menti dietro ai successi locali delle due organizzazioni, hanno infatti detto addio ai rispettivi team e sono in cerca di una nuova sistemazione.
Entrambe le news arrivano con maggiore sorpresa nella community: Papa Smithy, da general manager, ha portato i 100 Thieves al primo titolo LCS dopo anni di anonimato e costruito un roster in grado di essere in pianta stabile in vetta. Se non bastasse il programma di academy dei Thieves è tra i migliori degli Stati Uniti e ha coltivato tanti talenti. Lo stesso discorso è applicabile per Peter Dun con una sola differenza: l’ex coach dei Mad Lions ci ha messo appena un anno per far spiegare le ali ai suoi EG.
Con un focus massimo sullo sviluppo dei talenti come visto dal lancio immediato di Jojopyun e Danny e la giusta dose di esperienza e fuoriclasse, gli EG sono ormai in pianta stabile nell’elité occidentale e con un futuro prosperoso davanti a loro.

Questi cambi sembrano intendere come entrambe le organizzazioni siano alla ricerca di nuova linfa vitale per poter essere competitive anche agli eventi internazionali, sono due addii dolorosi e che potrebbero causare più danni del previsto.

I team LCS sono in procinto di cambiamenti radicali per il 2023: insieme alle due squadre sopra citate anche i Team Liquid hanno già confermato di aver iniziato un nuovo corso per il loro roster e dato addio ormai alla maggior parte dei loro membri. A questo punto ci si chiede cosa riserverà il futuro per una lega sempre più in declino.

Articolo precedenteWorlds 2022: i Bug di gioco stanno rovinando l’esperienza?
Articolo successivoFIFA 23: Neymar la stella della Squadra della Settimana
Pen and paper.